Calciatori Serie A si allenano nei parchi dal 4 maggio? In Inghilterra e Germania allenamenti in campo

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 28 Aprile 2020 19:45 | Ultimo aggiornamento: 29 Aprile 2020 7:01
Calciatori Serie A si allenano nei parchi dal 4 maggio? In Inghilterra e Germania allenamenti in campo

Calciatori Serie A si allenano nei parchi dal 4 maggio? In Inghilterra e Germania allenamenti in campo (Mourinho allena i suoi calciatori in un parco di Londra, foto dai social)

ROMA – I calciatori di Serie A potranno riprendere gli allenamenti nei centri sportivi, con le restrizioni del caso per il coronavirus, dal 18 maggio.

Questa decisione del Governo non è andata giù a molti addetti ai lavori che si aspettavano una ripresa degli allenamenti nei centri sportivi dal 4 maggio.

Il calciatore della Lazio Francesco Acerbi ha sbottato dicendo:

“Perché nei parchi pubblici ci si può allenare dal 4 mentre nei centri sportivi dal 18?

Per noi giocatori è più sicuro allenarci in un centro sportivo come Formello dove ci sono molti campi e spogliatoi.

Nel nostro centro sportivo abbiamo la possibilità concreta di allenarci in sicurezza, rispettando il distanziamento sociale. 

La stessa sicurezza non la possiamo avere in parchi pubblici che sono aperti a tutti…”.

Da qui la decisione di diversi club italiani, un po’ per necessità, un po’ per provocazione, di far allenare i propri calciatori nei parchi a partire dal 4 maggio.

Oltretutto non si tratterebbe di un fatto inedito perché in Inghilterra, prima della ripresa degli allenamenti nei centri sportivi, i calciatori di Tottenham e Arsenal si sono allenati nei parchi pubblici di Londra violando la quarantena.

Mentre in Italia si pensa ad allenamenti nei parchi pubblici, in Inghilterra e in Germania hanno ripresa regolarmente gli allenamenti nei centri sportivi dei club.

La Germania è la prima ad aver ricominciato gli allenamenti in sicurezza. 

Da qualche giorno è avvenuto lo stesso in Inghilterra

In Germania sono pronti a ricominciare il campionato, mentre in Inghilterra hanno percorso il primo importante passo in questa direzione.

Ci sono calciatori come Zlatan Ibrahimovic e Cristiano Ronaldo che non possono allenarsi in Italia ma che all’estero disputano addirittura amichevoli. 

Ronaldo è sceso in campo con il Nacional, squadra di Madeira, mentre Ibrahimovic ha segnato nella partitella giocata in Svezia con l’Hammarby, società di cui è co-proprietario.

Paradossi del mondo del calcio