Bari, Gillet: “Classifica nera ma la squadra è viva”

Pubblicato il 25 Gennaio 2011 19:32 | Ultimo aggiornamento: 25 Gennaio 2011 20:11

”La classifica è un pianto ma la squadra contro il Napoli ha dato segni di vita”: prova a tenere alto il morale della truppa il capitano del Bari Jean Francois Gillet, nonostante l’ultimo posto in classifica e la montante contestazione della tifoseria. ”Potrei fare lunghi discorsi – aggiunge il portiere – ma il succo di tutto resta uno: crediamo nella salvezza. So che si tratta di una vera e propria impresa, specie se l’unica maniera  è vincere la metà delle partite di questo girone di ritorno”.

Intanto le statistiche segnalano la fragilità del reparto offensivo dei pugliesi (con 13 reti è il peggiore della categoria). ”Abbiamo difficoltà realizzative – ammette Gillet – una lacuna notevole, ma ci stiamo lavorando”.

L’ultima battuta è riservata alla prossima trasferta di Cagliari. ”C’è bisogno di entusiasmo e carica – ha detto il capitano del Bari – anche in allenamento ho il compito di tirare su di morale il gruppo, come capitano e come anziano. In più Almiron ha ripreso ad allenarsi col gruppo e sappiamo che possa fare la differenza se in condizione. Barreto? L’ho sentito al telefono, ha tanta voglia di venire ad aiutarci ma deve rispettare quelli che sono i tempi fisiologici di recupero dall’infortunio”.