Calcio Bologna: ok dai soci a “vedere” l’offerta misteriosa

Pubblicato il 23 Maggio 2012 21:58 | Ultimo aggiornamento: 24 Maggio 2012 0:05

BOLOGNA, 23 MAG – Il Bologna Calcio non si sbilancia sulla cessione, ma intanto va a 'vedere' le carte dell' 'acquirente misterioso' che, attraverso l'advisor Tamburi, ha manifestato un interesse per il club. La decisione e' stata presa durante l'assemblea dei soci e comunicata a cronisti e tifosi in attesa fuori dal centro tecnico di Casteldebole.

''Abbiamo il diritto di capire che cosa c'e' per tutelare la societa' – ha spiegato il presidente Albano Guaraldi, con a fianco Gianni Morandi, socio e presidente onorario – e il dovere di non precludere un futuro piu' radioso al Bologna''.

Secondo indiscrezioni, smentite, dietro ci sarebbe un fondo ricollegabile al magnate del petrolio Volpi. ''Il nostro vino – ha detto Guaraldi – invecchiando puo' migliorare, ma se uno porta lo champagne, noi sappiamo che non lo avremo mai''.

Le parole del presidente sono state accolte da un'ovazione dei tifosi, una cinquantina, arrivati proprio per spingere la societa' a valutare l'offerta, con striscioni e cartelli, fumogeni e petardi che hanno richiamato la Digos.

Domani 24 maggio, ha continuato il presidente, un avvocato contattera' l'advisor per vedere i documenti. ''Intanto continueremo a lavorare come se non dovessimo mai andare via. Questa societa' l'abbiamo risanata, non possiamo promettere niente, ma qualche ambizione l'avremmo''.

''Siamo prima di tutto tifosi – ha aggiunto Morandi – vediamo se dietro c'e' davvero qualcuno che puo' migliorare il Bologna''.