Calcio/ Bologna: Taçi va via. Niente cessione al magnate albanese

Pubblicato il 4 agosto 2009 9:22 | Ultimo aggiornamento: 4 agosto 2009 9:22
Niente Taçi: Menarini rimane presidente del Bologna

Niente Taçi: Menarini rimane presidente del Bologna

Bologna- Sfuma, clamorosamente, il passaggio di proprietà in campo al club emiliano. Taçi, magnate albanese che sembrava aver concluso l’acquisto del Bologna, fugge al momento della ratifica del contratto. Beffardo il destino dei rossoblù: lo scorso anno Tacopina, questa stagione Taçi. Sembra, alla luce di questo ultimo evento, davvero impossibile l’entrata di capitali esteri nel nostro movimento calcistico.

“Aktiva, società proprietaria del Bologna FC 1909 – si legge nel comunicato – rende noto che fino a ieri sera Taçi ha manifestato il proprio interesse all’acquisto dell’80% delle azioni del club. Nel primo pomeriggio di oggi Taci ha avanzato la richiesta di non procedere alla chiusura della trattativa fissata il 4 agosto”.

La società rimane, volente o nolente, alla Menarini tra il malcontento dei tifosi. L’imprenditore albanese aveva promesso acquisti del calibro di Huntelaar o Di Natale, i tifosi dovranno accontentarsi di Moras e Mudingayi. Questa ultima vicenda ci fa capire, ancora una volta, come le barriere strutturali presenti in Italia scoraggino ogni investimento straniero.