Catania-Iraklis: la partita finisce in rissa, amichevole sospesa

Pubblicato il 31 luglio 2010 1:28 | Ultimo aggiornamento: 31 luglio 2010 1:28

Il caldo rende nervosi e anche un’amichevole può finire male, anzi in rissa. La partita Catania-Iraklis è stata sospesa al settantesimo.

Dopo Cagliari-Bastia, un altro incontro non arriva al novantesimo, con i giocatori in campo che si fanno prendere la mano, sfogando tensione e rabbia dopo il gol del vantaggio di Simone Pesce che è valso il momentaneo 1-0 prima della sospensione.

E, dopo l’ennesimo fallaccio a centrocampo e l’espulsione di Pablo Barrientos è iniziato una brutta scena di calci e spintoni.  ”Non doveva accadere – ha detto in conferenza stampa l’allenatore del Catania Marco Giampaolo – non ci sono alibi. A prescindere dalle responsabilità bisognava tener presente, da parte nostra, che l’obiettivo finale era quello di completare la partita e di conseguenza questa fase di lavoro. La sospensione rappresenta una sconfitta per tutti. Peccato”.