Calcio. El Pais: gare truccate nella seconda divisione, tutto per promuovere Hercules

Pubblicato il 5 agosto 2010 19:38 | Ultimo aggiornamento: 5 agosto 2010 20:21

Enrique Ortiz

Gare truccate per favorire la promozione dell’Hercules. E’ il sospetto pubblicato nero su bianco dal quotidiano El Pais secondo il quale alcune partite della seconda divisione spagnola sono state truccate durante la scorsa stagione per favorire la promozione in prima divisione della squadra di Alicante, l’Hercules.

El Pais pubblica le trascrizioni di telefonate fra il proprietario dell’Hercules Enrique Ortiz e il capitano della squadra, Tote, registrate nel quadro di una inchiesta su un presunto giro di corruzione legato alla gestione dei rifiuti della città. Dalle telefonate emerge il sospetto che Ortiz, attraverso Tote, abbia cercato di offrire denaro a giocatori di quattro avversarie, Girona, Salamanca, Cordoba e Recreativo, per addomesticare alcune partite.

Il magistrato di Alicante che conduce l’inchiesta ‘Brugal’ sul business dei rifiuti, Jose’ Luis de la Fuente, ha però deciso di non trasmettere la documentazione alla giustizia sportiva, considerando che le intercettazioni sono state effettuate nell’ambito di una indagine non collegata con possibili illeciti calcistici. L’Hercules ha intanto reso noto che ne’ il club ne’ i suoi dirigenti ”sono incorsi in un comportamento illecito”.