Calcio, Galliani: “I calciatori paghino il contributo di solidarietà”

Pubblicato il 16 Agosto 2011 - 13:42 OLTRE 6 MESI FA

MILANO – ''Qualunque cosa ci sia scritto sulla manovra del governo sul contributo di solidarieta', anticipo che per noi gravera' al 100% sui calciatori. Se non sara' cosi' facciano lo sciopero tutta la vita. E' un aspetto sul quale non si transige. E' una tassa che pagheranno loro e non le societa'. Questa cosa va al di la' dei contratti, del netto e del lordo'': lo dice l'amministratore delegato del Milan, Adriano Galliani, che – in un'intervista a Sky Sport 24 – rivela il suo pensiero sul cosiddetto contributo di solidarieta', la norma del governo ribattezzata super Irpef.

''Tutti i club che ho sentito – prosegue Galliani – sono d'accordo con me e spero che il presidente dell'Aic Damiano Tommasi capisca, altrimenti puo' anche scioperare per sempre. In caso ci dovranno spiegare perche' certi 'signorini' che guadagnano 10 milioni di euro l'anno non vogliono pagare il loro contributo allo Stato''.