Calcio, Inter: La Russa difende Mourinho e le “manette”

Pubblicato il 23 Febbraio 2010 0:42 | Ultimo aggiornamento: 23 Febbraio 2010 0:42

Il ministro della Difesa Ignazio La Russa, tifoso dell’Inter, ha commentato il ‘gesto delle manette’ fatto da Josè Mourinho nel corso della partita contro la Sampdoria: «Parlo da tifoso, ma io ‘arresterei’ quelli che si sono arrabbiati per il gesto che secondo loro è delle manette».

«Io ho visto Baldini prendere a pedate un altro allenatore e avere una giornata di squalifica – ha detto La Russa intervenuto telefonicamente su Antenna 3 – Mourinho ha fatto un gesto rivolto verso il pubblico. Non è un insulto all’arbitro, può significare qualunque cosa. Supponiamo che significhi “roba da arrestare”, nella peggiore delle ipotesi. E allora? Allo stadio abbiamo insultato tutti l’arbitro e non per le decisioni tecniche».

«Ora – ha concluso – c’è un elenco di cose che stanno cercando di rendere difficile il cammino dell’Inter in campionato, ma vinceremo comunque. Ma io sono preoccupato per la Champions: abbiamo dovuto giocare una partita in nove, giocatori stremati, con l’emotività di tutte queste sanzioni e con un allenatore non sereno. C’è un nervosismo interno all’Inter, ma questa è una reazione a quello che è successo».