L’interista La Russa: “La Lazio è stata eroica”

Pubblicato il 3 Maggio 2010 18:15 | Ultimo aggiornamento: 3 Maggio 2010 18:16

“Che l’Inter sia superiore alla Lazio è pacifico, che avesse più motivazioni di una Lazio ormai praticamente salva altrettanto. Nel primo tempo la Lazio è stata eroica, ci sono state otto palle gol fino al 46′, poteva finire 5-0 nel primo tempo”. Il ministro della difesa, Ignazio La Russa, interista doc, difende la squadra biancoceleste accusata di essere stata a dir poco remissiva nel posticipo serale dell’Olimpico.

“Gasparri? Rosica come un matto. Quando mai una partita a fine campionato di una squadra che deve vincere lo scudetto e di una squadra che è soddisfatta di una virtuale salvezza non vede due differenti motivazioni? – ha aggiunto La Russa ospite de La Politica nel Pallone del Gr Parlamento – Da Ranieri in poi si sono sbracciati per settimane dicendo che l’Inter è più forte, che solo l’Inter poteva perdere lo scudetto. Che la Roma ha fatto un magnifico campionato. C’era un clima sereno, poi quando i sogni svaniscono, e non sono svaniti perché mancano due partite, viene fuori questa irriducibile voglia di pescare nel torbido”.

“Se uno vuole contestare che l’Inter sia superiore alla Lazio di ieri, faccia pure, ridiamo con loro, tutte le scuse sono buone – ha proseguito La Russa – Al momento l’Inter è solo due punti avanti alla Roma. Che l’Inter sia infinitamente superiore alla Roma lo hanno detto i romanisti: inutile arrabbiarsi. L’Inter vince con il Chelsea, con il Barcellona, figurati se non può vincere con la Lazio, qualunque sia l’impegno della Lazio”.

“E’ un problema di tifoserie – conclude La Russa – la tifoseria romanista e laziale sono nel bene e nel male ad un livello di partecipazione superiore a qualunque altra tifoseria, persino a quella napoletana. Avrebbe fatto la stessa cosa la Roma nei confronti della Lazio”.