Calcio/ Inter, Mourinho: “Resto al 99,9%”. Il tecnico portoghese esprime la sua intenzione di proseguire sulla panchina dell’Inter lasciando un piccolo spiraglio aperto.

Pubblicato il 23 maggio 2009 16:24 | Ultimo aggiornamento: 23 maggio 2009 16:24

c_3_media_798314_immagine_detA differenza di Ancelotti, che ha dichiarato di rimanere al Milan al 100%, Mourinho lascia uno 0,1% che sa tanto di tentazione Real. Il tecnico, nella conferenza prima di Cagliari-Inter, non sembra indifferente alle sirene spagnole.

«Voglio trasformare il 99,9% in 100%». Alla domanda cosa manca per trasformare questa percentuale in 100% lo special one afferma: «poche cose. Sono quasi soddisfatto di tutto».

«Nella vita c’è poco di sicuro e per fortuna che ho detto 99.9% e non 99%… Se l’avessi fatto ne avremmo parlato ancora di più. Io non sono una persona che si nasconde – spiega il tecnico nerazzurro – il mio presidente ha saputo da me e non dalla stampa e da nessun altro cosa stava succedendo. Se la mia intenzione fosse stata veramente di andare via non avrei detto niente, avrei aspettato fino all’ultimo giorno e poi arrivederci».

Cosa dovrebbe succedere per alzare la percentuale? «Devono succedere poche cose. Io sono contento qui, di sapere che si lavora tanto per migliorare e che la società lavora e ha praticamente chiuso due operazioni, il centro dove ci alleniamo sarà migliorato per fare il massimo nella prossima stagione.

Sono soddisfatto, però per me è un atteggiamento onesto parlare di una piccola tentazione. Sono soddisfatto di tutto. Ho già rifiutato in passato il Real Madrid, l’ho rifiutato senza pensarci con l’istinto quando avevamo già vinto il secondo campionato con il Chelsea. Parliamo di 0.1% perchè un uomo non è di ferro. Magari dopo la partita con il Cagliari dirò 100%».

E se il treno Real non dovesse più ripassare? «Un tecnico allena per trenta anni, la cosa è diversa rispetto a un calciatore che gioca magari per dieci stagioni… Quindi chissà, magari quel treno può ripassare». Adesso «ringrazio tutti all’Inter e al 99.9% sarò di nuovo qui il prossimo anno».

Infine il tecnico portoghese si è pronunciato su Ibrahimovic: «Mi sembra sia difficile, per come va il mercato, che arrivi un’offerta spaventosa per Ibra – dice il tecnico portoghese –. Sarebbe una sorpresa per me se arrivasse davvero, da parte di una società, una grande offerta. Per il treno di Ibra il biglietto è difficile da comprare».

Chiusura sul possibile arrivo di Deco: «Mi piace molto, siamo cresciuti insieme, io come mister e lui come giocatore».