Calcio, Lazio: “Non vogliamo il mental coach”

Pubblicato il 18 Marzo 2010 23:30 | Ultimo aggiornamento: 19 Marzo 2010 0:20

I giocatori della Lazio non intendono «avvalersi del mental coach Popolizio» inviato dalla società nel ritiro di Norcia perchè ritengono «di non averne proprio bisogno».

È questo il senso di una dichiarazione all’Ansa di Tommaso Rocchi, capitano della squadra biancoceleste.

«In riferimento alla proposta della società di avvalersi di un mental coach – ha spiegato telefonicamente Rocchi all’Ansa, precisando di parlare a nome anche di tutti i compagni -. la squadra, dopo un confronto ed un’attenza valutazione, ha deciso di non usufruire di questo supporto in quanto crede di non averne proprio bisogno. Promettiamo il massimo impegno per raggiungere il nostro obiettivo. È una cosa che abbiamo deciso tutti insieme – ha poi aggiunto Rocchi – e che tenevamo a far sapere. La squadra è consapevole del momento che vive, e può uscirne in un certo modo».