Calcio, Casms: raffica di divieti: stop ai tifosi ospiti in nove incontri di serie A

Pubblicato il 4 Novembre 2010 15:55 | Ultimo aggiornamento: 4 Novembre 2010 15:57

Raffica di divieti per i tifosi di mezza serie A: il Comitato di analisi per la sicurezza delle manifestazioni sportive del Viminale  (Casms) ha infatti deciso, nella riunione di giovedì mattina, una serie di limitazioni nella vendita dei biglietti sia per gli incontri di ben 9 squadre impegnate in trasferta nei prossimi turni di serie A sia per le gare di squadre impegnate nei campionati minori.

Ecco nel dettaglio le limitazioni imposte, dalle quali sono esentati i possessori della ‘Tessera del tifoso’.

Bologna-Lecce (Serie A) del 6/11/2010, vendita dei tagliandi ai soli residenti nella Regione Emilia Romagna;

Ternana-Juve Stabia (Lega Pro) del 7/11/2010, divieto di vendita dei tagliandi il giorno della gara ai residenti nella Regione Campania;

Cesena-Lazio (Serie A) del 10/11/2010, divieto di vendita dei taglianti ai residenti Regione Lazio;

Chievo-Bari (Serie A) del 10/11/2010, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella Regione Puglia;

Parma-Sampdoria (Serie A) dell’11/10/2010, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella Regione Liguria;

Juventus-Roma (Serie A) del 13/11/2010, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella Regione Lazio;

Fiorentina-Cesena (serie A) del 13/11/2010, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella Regione Emilia Romagna;

Empoli-Atalanta (serie B) del 13/11/2010, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella Regione Lombardia;

Piacenza-Novara (Serie B) del 13/11/2010, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella provincia di Novara;

Modena-Vicenza (Serie B) del 13/11/2010, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella Regione Veneto;

Bologna-Brescia (Serie A) del 14/11/2010, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella Regione Lombardia;

Cagliari-Genoa (serie A) del 14/11/2010, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella Regione Liguria;

Udinese-Lecce (Serie A) del 14/11/2010, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella Regione Puglia;

Alessandria-Salernitana (Lega Pro) del 14/11/2010, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella Regione Campania;

Cremonese-Paganese (Lega Pro) del 14/11/2010, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella Regione Campania;

Benevento-Cavese (Lega Pro) del 14/11/2010, vendita dei tagliandi ai residenti nella provincia di Benevento;

Juve Stabia-Nocerina (Lega Pro) del 14/11/2010, vendita dei tagliandi ai residenti nella provincia di Napoli;

Reggiana-Spal (Lega Pro) del 14/11/2010, vendita dei tagliandi ai residenti nella provincia di Reggio Emilia;

Siracusa-Pisa (Lega Pro) del 14/11/2010, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella Regione Toscana;

Lanciano-Taranto (Lega Pro) del 14/11/2010, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella Regione Puglia;

Brindisi-Catanzaro (Lega Pro) del 14/11/2010, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella Regione Calabria;

Siena-Grosseto (serie B) del 15/11/2010, vendita dei tagliandi ai residenti nella provincia di Siena;

Pescara-Ascoli (serie B) del 15/11/2010, vendita dei tagliandi ai residenti nella Regione Abruzzo.

Infine, per le gare Centobuchi-Ancona (Dilettanti) del 6/11/2010, Montepaschi Siena-Pepsi Caserta (Basket A1) del 7/11/2010 e Civitanovese-Jesina (Dilettanti) del 14/11/2010, il Casms ha determinato la chiusura del settore ospiti.