Calcio scommesse, l’avvocato di Aureli: “Mauri lo fece scommettere sul basket”

Pubblicato il 2 Giugno 2012 14:42 | Ultimo aggiornamento: 2 Giugno 2012 14:42

Mauri (LaPresse)

ROMA –  “Il capitano della Lazio, Stefano Mauri, temendo di compromettere la propria reputazione e immagine pubblica passando per uno scommettitore, richiese al suo amico Luca Aureli di giocare sull’NBA e sul tennis presso la sua sala scommesse di Roma in assoluta riservatezza. A tale scopo Mauri ricevette da Luca Aureli una sim acquistata dalla propria compagna, Samanta Romano”.

Lo scrive in una nota l’avvocato Simone Colangeli, difensore di Luca Aureli, che spiega: “Appare ovvia la circostanza che, qualora vi fossero state delle finalità illecite, Luca Aureli non avrebbe mai consegnato una sim intestata alla sua compagna e quindi a lui immediatamente riconducibile”.

”I contatti telefonici con il capitano della Lazio – aggiunge il legale – sono sempre stati frequenti e assidui in quanto Aureli è legato a lui da forte amicizia e pertanto risulta totalmente estraneo a partite combinate e nega ogni rapporto con gli ‘zingari’, evidenziando come non si siano verificati flussi anomali di giocate presso la propria agenzia di scommesse”.