Calcio scommesse, Criscito è sereno: “Voglio essere sentito dal pm di Cremona”

Pubblicato il 28 Maggio 2012 11:32 | Ultimo aggiornamento: 28 Maggio 2012 11:32

Criscito (LaPresse)

FIRENZE  –  Azzurri in campo per l’allenamento a Coverciano e nel gruppo che ha cominciato il riscaldamento sul terreno principale non c’e’ Domenico Criscito. Il difensore azzurro e’ stato raggiunto stamattina da un avviso di garanzia della Procura di Cremona, nell’ambito dell’inchiesta sul calcioscommesse.

”Voglio essere sentito al piu’ presto dai pm di Cremona, anche domani, per chiarire tutto”. E’ questa l’intenzione espressa da Domenico Criscito dal ritiro della Nazionale dove stamattina e’ stato raggiunto da un avviso di garanzia della Procura di Cremona. Criscito, fa sapere il suo procuratore Andrea D’Amico, lo ha chiesto ai suoi legali.

”Criscito e’ sereno, intende chiarire al piu’ presto la sua situazione”. Lo ha detto Andrea D’Amico, agente del difensore raggiunto stamattina da un avviso di garanzia per il calcioscommesse. A lui Criscito ha detto ”di essere andato solo a un incontro con i tifosi dopo un derby perso” senza poter conoscere l’identita’ di tutti.