Calcio scommesse, Garzelli: “Truffa ai danni del Bari”

Pubblicato il 2 Aprile 2012 10:55 | Ultimo aggiornamento: 2 Aprile 2012 10:55

BARI –  ”Si profila sempre piu’ il reato di truffa ai danni del Bari’‘: il direttore generale della societa’ biancorossa, Claudio Garzelli, commenta cosi’ la notizia dell’arresto dell’ex difensore barese Andrea Masiello, attualmente in forza all’Atalanta.

”Non sono ne’ sorpreso ne’ amareggiato – spiega il dirigente – perche’ si conferma l’ipotesi iniziale di un’attivita’ legata alle scommesse promossa da calciatori e soggetti esterni all’ambiente sportivo e al Bari calcio”. ”Noi siamo parte lesa – aggiunge Garzelli – e corriamo il rischio di essere danneggiati due volte: dai calciatori che hanno commesso reati e dalle sanzioni della Federazione per la responsabilita’ oggettiva”.

”Al proposito – conclude – nell’ultimo convegno Uefa sul tema, il presidente, Michel Platini, ha sottolineato come la truffa subita da un club possa essere valutata come esimente per l’applicazione della responsabilita’ oggettiva”.