Calcio scommesse, la difesa di Signori: "Posizione si ridimensiona"

Pubblicato il 6 Marzo 2012 20:07 | Ultimo aggiornamento: 6 Marzo 2012 21:25

BOLOGNA, 6 MAR – La posizione di Beppe Signori ''si sta progressivamente ridimensionando''. Lo sostiene in una nota lo staff difensivo dell'ex calciatore, al termine di un'udienza davanti al Tnas del Coni, il terzo grado per la giustizia sportiva al quale l'ex capitano della Lazio si e' rivolto dopo la radiazione in primo e in secondo grado per il suo coinvolgimento nel calcioscommesse.

Nell'udienza a Roma, spiega l'agenzia investigativa Eaglekeeper che lo assiste ''sono state accettate alcune nuove prove da noi presentate'': ''E' stato respinto – si legge in una nota inviata all'ANSA – il tentativo della Figc di coinvolgere ingiustamente Beppe Signori in altri filoni di indagine pendenti a Cremona e Bari, come per il caso di Sartor, poiche' e' stato dimostrato con documenti ufficiali la sua totale estraneita', anche in ordine ad infondate ipotesi di partecipazioni societarie''.

La posizione si va dunque ridimensionando, ''anche in considerazione della restituzione di tutto il materiale originariamente sequestrato''. In calendario ci sono altre udienze il 15, il 25 marzo. La decisione del Tnas potrebbe arrivare tra fine aprile e inizio maggio.