Calcio scommesse, Platini: “Giusto radiare chi imbroglia”

Pubblicato il 6 Giugno 2012 18:49 | Ultimo aggiornamento: 6 Giugno 2012 18:49

Platini (LaPresse)

PARIGI, FRANCIA  –  Il presidente della Uefa Michel Platini ha ribadito il suo punto di vista sui giocatori ‘sorpresi’ a truccare i risultati delle partite: non devono piu’ entrare in un campo di calcio.

Platini ha affrontato l’argomento nel corso della conferenza stampa che ha preceduto l’avvio dell’Europeo, rispondendo ad una domanda su quanto sta avvenendo in Italia con le inchieste sul calcioscommesse.

”Per tutti coloro che si macchiano di combine ci deve essere ‘tolleranza zero’. Non devono piu’ giocare. Parola di presidente della Uefa e mi auguro che l’organo disciplinare mi segua. Spetta ai giocatori risolvere questo problema, loro sono il cuore del calcio. E’ molto tempo che parlo del problema degli incontri truccati. La crisi ha reso vulnerabili le piccole squadre nelle serie minori, aumentando il rischio che in cambio di denaro ci sia chi e’ disposto ad ‘aggiustare’ un match”.