Calcio scommesse, Tnas: esito negativo conciliazione Atalanta

Pubblicato il 25 Ottobre 2011 10:00 | Ultimo aggiornamento: 25 Ottobre 2011 10:08

ROMA – Si sono conclusi con esito negativo i tentativi di conciliazione presso il Tribunale nazionale di arbitrato per lo Sport relativi alle controversie tra Figc e Atalanta – come pure con i calciatori Paoloni, Doni e Saverino – per la cosiddetta vicenda del Calcioscommesse. Lo rende noto il Tnas in un comunicato.

''Il Tribunale nazionale di arbitrato per lo Sport comunica che si sono svolte oggi quattro udienze arbitrali relative alle controversie: Marco Paoloni/Federazione Italiana Giuoco Calcio, avente a oggetto la sanzione della squalifica per 5 anni con preclusione alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della Figc, comminatagli dalla Commissione Disciplinare Nazionale e confermatagli dalla Corte di Giustizia Federale a seguito di deferimento del Procuratore Federale per ''la partecipazione all'associazione di cui all'art. 9 del Cgs (Codice di giustizia sportiva, ndr) e per l'accertata responsabilita' del deferito in ordine alla realizzazione di 9 illeciti sportivi''.

Il Collegio arbitrale (Avv. Marcello de Luca Tamajo, Presidente; Prof. Avv. Tommaso Edoardo Frosini e Prof. Avv. Massimo Zaccheo), dopo aver esperito il tentativo di conciliazione (art. 20, commi 1 e 2, del Codice), sentite le parti, preso atto delle loro differenti posizioni, lo ha dichiarato concluso con esito negativo. Dopo aver concesso alle parti termini per l'articolazione di istanze istruttorie e di memorie di repliche, il Collegio si e' riservato. Davide Saverino/Federazione Italiana Giuoco Calcio avente a oggetto la sanzione della squalifica ad 3 anni comminata, a seguito di deferimento del Procuratore Federale, dalla Commissione Disciplinare Nazionale e confermata dalla Corte di Giustizia Federale per la ''violazione dell'art. 7, commi 1 e 5, del Cgs, per avere, prima della gara Reggiana-Ravenna del 10 aprile 2011, posto in essere atti diretti ad alterare lo svolgimento ed il risultato della gara suddetta''. Il Collegio arbitrale (Avv. Dario Buzzelli, Presidente; Prof. Avv. Luigi Fumagalli e Avv. Marcello de Luca Tamajo), dopo aver esperito il tentativo di conciliazione, sentite le parti, preso atto delle loro differenti posizioni, lo ha dichiarato concluso con esito negativo. Dopo aver concesso alla parte istante termine per il deposito di una memoria illustrativa e alla parte intimata termine per il deposito di una memoria di replica, il Collegio arbitrale ha fissato l'udienza di discussione il 15 dicembre alle ore 16.30.

Atalanta Bergamasca Calcio SpA/Federazione Italiana Giuoco Calcio, avente a oggetto la sanzione della penalizzazione di 6 punti in classifica da scontarsi nel campionato 2011/2012, comminatale dalla Commissione Disciplinare Nazionale e confermatale dalla Corte di Giustizia Federale a seguito di deferimento del Procuratore Federale per responsabilita' oggettiva e presunta ai sensi dell'art. 7, commi 4 e 6, e art. 4, commi 2 e 5, del Cgs, nelle violazioni rispettivamente ascritte ai suoi tesserati Cristiano Doni e Thomas Manfredini. Il Collegio arbitrale (Pres. Bartolomeo Manna, Presidente; Prof. Avv. Luigi Fumagalli e Prof. Avv. Massimo Zaccheo), dopo aver esperito il tentativo di conciliazione, sentite le parti e preso atto delle loro differenti posizioni, lo ha dichiarato concluso con esito negativo. Dopo aver concesso termini alle parti per il deposito, rispettivamente, alla parte istante di una memoria e l'eventuale articolazione di mezzi istruttori e alla parte intimata per il deposito di repliche e l'eventuale articolazione di mezzi istruttori, il Collegio arbitrale ha fissato l'udienza di discussione per il 2 dicembre 2011, alle ore 16.

Cristiano Doni/Federazione Italiana Giuoco Calcio, avente a oggetto la sanzione della squalifica per 3 anni e 6 mesi, comminatagli dalla Commissione Disciplinare Nazionale e confermatagli dalla Corte di Giustizia Federale a seguito di deferimento del Procuratore Federale per violazione dell'art. 7, commi 1, 5 e 6 del Cgs in relazione alla gara Atalanta/Piacenza del 19 marzo 2011. Il Collegio arbitrale (Pres. Bartolomeo Manna, Presidente; Prof. Avv. Luigi Fumagalli e Prof. Avv. Massimo Zaccheo) ha preso atto che la parte istante rinuncia alla richiesta di sospensione cautelare del provvedimento impugnato.

Successivamente il Collegio arbitrale dopo aver esperito il tentativo di conciliazione, sentite le parti e preso atto delle loro differenti posizioni, lo ha dichiarato concluso con esito negativo.

Dopo aver concesso termini alle parti per il deposito, rispettivamente, alla parte istante di una memoria e l'eventuale articolazione di mezzi istruttori e alla parte intimata per il deposito di repliche e l'eventuale articolazione di mezzi istruttori, il Collegio arbitrale ha fissato l'udienza di discussione per il 2 dicembre 2011, alle ore 14.