Calcio scommesse, Totti: “Stupore e rabbia, ma io sono a posto”

Pubblicato il 8 Giugno 2011 20:16 | Ultimo aggiornamento: 8 Giugno 2011 20:16

Francesco Totti (foto LaPresse)

ROMA – Prima lo stupore, poi la rabbia per esser stato svegliato nella notte e tirato dentro a una vicenda dalla quale si sente completamente estraneo: ”Ma io sono tranquillo, sono a postissimo. E le prossime notti tornerò a dormire sereno”.

Così il capitano della Roma Francesco Totti ha reagito al fatto di essere stato associato all’intercettazione nella quale si parlava del ‘capitano della giallorossa’ nello scandalo scommesse.

Totti e’ stato informato dal suo staff, non appena rientrato dalla vacanza a Formentera con la famiglia. Martedì 7 giugno una telefonata a notte fonda lo ha svegliato: le indiscrezioni provenienti da Cremona parlavano di una intercettazione in cui compariva il ”capitano della giallorossa” come fonte di una informazione per giocare l’over su Fiorentina-Roma.

Il capitano della Roma non ha nascosto ne’ il suo stupore né la sua rabbia, si è consultato con il suo legale professor Franco Coppi, con quello della Roma, avvocato Antonio Conte, e con i dirigenti del suo club. ”Sono totalmente estraneo”, ha subito detto ai legali. ”Sono tranquillo, però che rabbia…Pur non essendo mai stato nominato, sono comunque stato tirato in ballo”, lo stato d’animo rivelato invece agli amici.