Calcio/ Serie A, 36ª giornata: L’Inter, campione d’Italia, festeggia nel posticipo serale contro il Siena. Nel pomeriggio importante vittoria della Fiorentina che si porta a -1 dall Juventus e a +5 sul Genoa.

Pubblicato il 16 maggio 2009 17:42 | Ultimo aggiornamento: 17 maggio 2009 17:22

inter_scudetto01gNell’anticipo serale della 36ª giornata L’Udinese stende il Milan grazie alle reti di D’Agostino, su calcio di rigore, e di Zapata e consegna lo scudetto all’Inter.

Per i nerazzurri questo è il quarto scudetto vinto consecutivamente ed il 17° della loro storia. Il tecnico Josè Mourinho festeggia lo scudetto al primo anno in Italia.

Nell’altro anticipo della 36ª giornata la Roma ottiene una preziosa vittoria casalinga contro il Catania per 4-3. Il primo tempo si chiude sul risultato di 3-1 per i giallorossi. Le marcature sono di Perrotta, autore di una doppietta, Vucinic e Tedesco per i siciliani.

Nella seconda frazione di gioco il Catania trova il pareggio grazie alle marcatura di Mascara e Morimoto ma nel finale è un’incornata di Panucci a chiudere i giochi a favore della Roma.

Archiviati gli anticipi, la domenica calcistica ha regalato importanti cambiamenti di classifica. In Zona Champions League fondamentale vittoria della Fiorentina contro la Sampdoria per 1-0.

La zampata di Gilardino, diciannovesima perla in campionato, porta i viola a meno uno dalla Juventus e a più cinque sul Genoa. I bianconeri di mister Ranieri vengono bloccati sul 2-2 interno dall’Atalanta di Delneri.

La partita è rocambolesca e registra 4 gol (Cigarini e Pellegrino per i bergamaschi e Iaquinta e Cristiano Zanetti per i bianconeri) e 5 traverse (2 di Plasmati e Cigarini per l’Atalanta e Legrottaglie ed Amauri per la Juventus). La partita è stata giocata a porte chiuse per via della squalifica ai tifosi juventini per i cori razzisti a Balotelli.

Il Genoa di Gasperini pareggia 2-2 al Marassi contro l’ottimo Chievo di Di Carlo. Per il Chievo vanno in gol Pinzi e Pellissier, tredicesimo gol stagionale, mentre per i padroni di casa realizzano Milito su calcio di rigore, ventesimo gol in campionato, e Ruben Olivera su calcio di punizione.

In zona Europa League il Palermo stende per 2-0 la Lazio e segue il passo della Roma e dell’Udinese. Marcature di Miccoli su calcio di rigore e di Migliaccio.

In zona salvezza vincono Bologna, Torino e Reggina e perde il solo Lecce. Gli emiliani di mister Papadopulo piegano per 2-1 il Lecce. I salentini si portano in vantaggio con una volè di Tiribocchi ma in inferiorità numeri, per l’espulsione di Papadopulos, si vedono superare dai padroni di casa grazie alle perle di Di Vaio, sempre più capocannoniere, e di Sergio Volpi.

La Reggina vince fra le mura amiche contro il Cagliari grazie alle reti di Ceravolo, Lazzari per i sardi e 2-1 definitivo di Brienza. Il Torino di Camolese espugna Napoli in virtù delle reti di Inacio Pià per gli azzurri, Bianchi e Rosina per i piemontesi.

La 36ª giornata si chiuderà con il posticipo che vede contrapposti i campioni d’Italia dell’Inter al Siena di Giampaolo.