Calcio, Spezia: Ruggieri indagato per bancarotta

Pubblicato il 27 novembre 2010 16:58 | Ultimo aggiornamento: 27 novembre 2010 16:58

In base ad una perizia tecnica affidata al curatore fallimentare Alberto Cerretti, la procura spezzina ha deciso di indagare l’ex presidente dello Spezia Calcio Giuseppe Ruggieri per bancarotta fraudolenta, in merito al fallimento della societa’ sportiva.

Lo rende noto oggi l’edizione spezzina del quotidiano Il Secolo XIX. Il buco nelle casse della societa’ aquilotta aveva raggiunto quasi i 15 milioni di euro, nei tre anni di presidenza di Ruggieri.

Il tribunale ha avviato un’indagine per chiarire le ragioni del crac finanziario, concentrandosi su una rosa di nomi: dei vari amministratori coinvolti nelle fasi di tentativo di salvataggio dello Spezia, non andati a buon fine.

Il procuratore Maurizio Caporuscio, secondo quanto riportato dal quotidiano, avrebbe deciso di indagare solo l’ex presidente Ruggieri. La societa’ era arrivata ad avere debiti nei confronti di 150 creditori. L’imprenditore aveva avuto problemi di carattere finanziario con le sue imprese, che operano nell’edilizia.

5 x 1000