Calcio, Torino in vendita: spunta l’ipotesi araba della Fly Emirates

Pubblicato il 19 Ottobre 2010 15:15 | Ultimo aggiornamento: 19 Ottobre 2010 15:23

Non c’è soltanto la Red Bull ad essere interessata al Torino. Proprio mentre a Salisburgo Dietrich Mateschitz, il patron della multinazionale austriaca che produce la omonima bevanda energizzante, sta esaminando il dossier che riguarda la possibile acquisizione della squadra granata, spunta l’ipotesi clamorosa di un gruppo arabo, di grande spessore, che starebbe valutando la possibilità di rilevare il Toro.

Secondo le indiscrezioni che circolano nel capoluogo piemontese, il nome in questione sarebbe la Fly Emirates, la compagnia aerea degli Emirati Arabi Uniti entrata a luglio nel calcio italiano con una milionaria e pluriennale sponsorizzazione sulla maglia del Milan. E proprio l’amministratore delegato dei rossoneri, Adriano Galliani, sarebbe colui che ha permesso il contatto tra gli arabi e il presidente granata, Urbano Cairo.

La trattativa sarebbe in corso da un paio di mesi e, stando alle voci, potrebbe portare davvero a una svolta inaspettata per il Toro, che sta vivendo un inizio di stagione molto difficile e langue all’undicesimo posto della classifica di serie B. Nonostante in questi casi il condizionale sia d’obbligo, la pista araba fa già sognare i tifosi.