Sport

Calcio, Uefa: eurodeputati, sì al fair play finanziario

Sostegno bipartisan al nuovo regolamento Uefa da parte degli eurodeputati italiani. Lo rende noto la parlamentare Iva Zanicchi (Pdl) promotrice di un’interrogazione sull’argomento alla Commissione europea.

L’interrogazione chiede all’esecutivo Ue con quali iniziative intenda sostenere l’iniziativa della Uefa sulle nuove norme sulle licenze per i club e sul fair play finanziario e come ne intenda favorire l’attuazione.

I club, si ricorda, saranno valutati su una base di rischio che tiene conto dei debiti, dei livelli salariali e dei seguenti obiettivi: introdurre più disciplina e razionalità nel sistema finanziario dei club; abbassare la pressione delle voci salari e trasferimenti e limitare l’effetto inflazionistico, incoraggiando i club a competere nei limiti dei propri introiti; incoraggiare investimenti a lungo termine nel settore giovanile e nelle infrastrutture; difendere la sostenibilità a lungo termine del calcio europeo a livello di club; assicurare che i club onorino i propri impegni finanziari con puntualità.

Sulla questione, riferisce una nota, è intervenuto anche il presidente della delegazione Pdl nel Parlamento europeo, Mario Mauro secondo il quale «l’iniziativa Uefa deve essere sostenuta dalla Ue».

To Top