Calcio, Uefa: “Fair play finanziario non è punitivo”

Pubblicato il 26 Marzo 2010 19:14 | Ultimo aggiornamento: 26 Marzo 2010 19:15

Il fair play finanziario, voluto dal presidente della Uefa Michel Platini, non sarà punitivo e dovrebbe partire in due fasi.

Secondo le ipotesi esaminate oggi in Lega Calcio durante un incontro tra i club di serie A, B e un rappresentante della Uefa, dal 2011-2012 ci saranno controlli più stringenti per le società che, acquistando un giocatore, si indebitano con un’altra, mentre dalla stagione seguente scatteranno le nuove norme sul pareggio di bilancio.

Per il responsabile del sistema delle licenze Uefa, Andrea Traverso, il fair play finanziario sarà “flessibile, perché dovrà adattarsi a tanti Paesi” e “Non si tratterà di norme punitive per i club”.