Calcio, via al porcesso al calciatore Breno. Accusato di incendio doloso

Pubblicato il 13 Giugno 2012 15:15 | Ultimo aggiornamento: 13 Giugno 2012 15:58

BERLINO, 13 GIU – E' iniziato davanti ad un tribunale di Monaco il processo per incendio doloso a carico di Breno, difensore brasiliano del Bayern, 22 anni, accusato di aver appiccato le fiamme che, nella notte tra il 19 ed il 20 settembre scorso, distrussero la villa in cui viveva, causando danni per un milione di euro.

Breno, che la Lazio vorrebbe ingaggiare per la prossima stagione, in caso di condanna rischia una pena detentiva da uno a 15 anni. Secondo l'accusa, Breno Vinicius Rodrigues Borges (questo il suo nome completo) era ubriaco quando causo' l'incendio, dal quale lui stesso usci' con una lieve intossicazione.

Il giocatore era solo in casa, vista l'assenza della compagna e dei loro figli, nonche' di altri due bambini nati da una precedente unione di quest'ultima. Il contratto di Breno con il Bayern scade il 30 giugno ed il trasferimento alla Lazio dipende dall'esito del processo, la cui conclusione e' prevista per la meta' di luglio.