Calciomercato Fiorentina, Ribery apre al trasferimento in viola

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 18 Agosto 2019 16:10 | Ultimo aggiornamento: 18 Agosto 2019 16:10
Calciomercato Fiorentina Ribery Stipendio

Ribery esulta dopo un gol segnato con il Bayern, è il sogno di calciomercato della Fiorentina (foto Ansa)

FIRENZE – Fiorentina scatenata sul calciomercato. Il club viola ha confermato Federico Chiesa e ha già regalato al tecnico Vincenzo Montella calciatori di sicuro affidamento come Pulgar, Boateng, Lirola e Badelj. La Fiorentina non è riuscita a convincere Mario Balotelli, che ha preferito ripartire dal Brescia, ma potrebbe strappare presto il sì di Frank Ribery. 

Il 36enne francese è svincolato dopo una lunghissima militanza tra le fila del Bayern Monaco durata ben dodici anni. Nonostante l’età, Ribery è ancora un calciatore importante visto che nella sua ultima stagione tedesca ha giocato ben 36 partite mettendo a segno 7 gol e numerosi assist. 

In un primo momento, il suo approdo a Firenze sembrava impossibile per la sua volontà di tornare a giocare al Marsiglia in Francia ma dopo la fumata nera tra il suo agente ed il club francese, tutte le destinazioni tornano possibili. 

Al momento, Ribery ha messo in secondo piano le proposte arrivate da Stati Uniti, Cina e Paesi Arabi perché preferirebbe rimanere a giocare in Europa. L’ex calciatore del Bayern Monaco ha ricevuto proposte da Spartak Mosca e Dinamo Kiev ma preferirebbe continuare a giocare in uno dei campionati europei più importanti. Per questo motivo potrebbe accettare il lunghissimo corteggiamento della Fiorentina. 

Per i viola, un problema enorme è rappresentato dal suo ingaggio. Durante l’ultimo contratto con il Bayern Monaco, Ribery guadagnava più di otto milioni di euro a stagione più bonus. Adesso che è svincolato, potrebbe accettare anche uno stipendio minore ma sicuramente non ha intenzione di scendere troppo anche perché in Cina, Stati Uniti e Qatar accontenterebbero senza alcun problema le sue richieste economiche. 

Ribery sarebbe disposto ad abbassarsi lo stipendio, ma in maniera lieve e non radicale, per rimanere protagonista nel calcio europeo. Il problema sta nel fatto che i viola considerano una cifra importante anche la metà dell’ultimo stipendio percepito da Ribery. L’accordo non è vicino ma per la prima volta da inizio calciomercato, Ribery sta prendendo seriamente in considerazione l’offerta viola.