Calciomercato Genoa: il valore della rosa lievita del 10,5%

Pubblicato il 9 Settembre 2010 10:42 | Ultimo aggiornamento: 9 Settembre 2010 10:42

Genoa calcio

La chiusura della sessione estiva del calciomercato ha visto la lievitazione del valore della rosa del Genoa. Secondo il calcolo svolto da Pianetagenoa1893.net su dati di Transfermarkt.de il valore
complessivo dei 34 giocatori del Grifo si è incrementato del 10,5% rispetto alla sessione di mercato chiusa lo scorso 1° febbraio.

Grazie alla nutrita campagna acquisti del presidente Enrico Preziosi la società ha visto infatti accrescere il valore a 129,6 milioni di euro dai precedenti 117,3 milioni. Altra buona notizia: il Genoa avanza nella classifica generale della serie A dall’ottavo al sesto posto, scavalcando Napoli e Udinese (rispettivamente settima e nona con 126,9 e 110,7 milioni).

I rossoblù sono stati preceduti nell’ordine da Inter (361 milioni), Milan (245,7), Juventus
(244,1), Roma (232,9) e Fiorentina (188). Invece si sono piazzati davanti a Sampdoria (119,1), Lazio (104,9) e Palermo (92,5). I ragazzi del tecnico Gian Piero Gasperini hanno perso una posizione per l’età media (25,8 anni) dal sesto al settimo posto: davanti ci sono Palermo (24,2), Udinese (24,3), Sampdoria (24,9), Cagliari (25,1), Parma (25,3), Bologna (25,4).

Il neoacquisto Miguel Veloso ha strappato la palma del giocatore col maggior valore di mercato a Domenico Criscito. Secondo Transfermarkt.de cartellino del fuoriclasse portoghese attualmente
vale 11,5 milioni, mentre quello di “capitan futuro” 10 milioni.

Mimmo è in buona compagnia: a questa cifra si trovano i nuovi arrivati Eduardo e Rafinha. Tocca anche quota 10 milioni un altro pezzo pregiato della scuderia Preziosi, l’attaccante Rodrigo Palacio: da febbraio il suo valore è aumentato del 5,27%.

Sale a 8 milioni (dai precedenti 7,5 milioni) la quotazione dell’esterno Giandomenico Mesto. Seguono due attaccanti: “Don Raffaè” Palladino vale 7 milioni mentre il neoacquisto Luca Toni 6 milioni.

E’ il turno del difensore Emiliano Moretti che precede con 5,5 milioni Beppe Sculli (5 milioni).

Quattro milioni è la quotazione di due centrocampisti: lo sfortunato (ma in via di recupero) Houssine Kharja e il nuovo idolo dei tifosi Franco Zuculini.

A quota 3,2 milioni ci sono Dario Dainelli e il capitano Marco Rossi che vede crescere la sua quotazione di 200mila euro rispetto allo scorso febbraio. Invece 3 milioni è il valore dei cartellini di Chico e di Bosko Jankovic.

E’ il turno di un giocatore oggetto di numerose trattative ma che poi è rimasto a Pegli: Francesco Modesto con 2,8 milioni. In discesa le quotazioni di Nenad Tomovic da 2.2 a 2 milioni. Sulla soglia di 1,5 milioni si trovano a braccetto Omar Milanetto, Ivan Fatic, i nuovi Kaka Kaladze e Gergely Rudolf. Chiudono la lista due Mattia.

A Destro, l’attaccante prelevato dall’Inter, è assegnata la valutazione di un milione: dopo la convocazione in Under 21 è destinata sicuramente ad aumentare. Invece Perin, proveniente dalla Primavera campione d’Italia, ne vale 500mila: un’ottima base di partenza per un portiere di grandi speranze.

Marco Liguori