Calciomercato Genoa: Infondate le accuse dal Paraguay per l’acquisto di Lopez

Pubblicato il 31 Ottobre 2009 17:43 | Ultimo aggiornamento: 31 Ottobre 2009 17:43

“L’acquisto nel 2006 dal Tacuary di Asuncion del calciatore Dante Lopez sta provocando un velenoso strascico giudiziario per il Genoa Cfc.

La società paraguayana, dopo avere perso nel settembre 2008 il ricorso presentato alla Fifa su presunte violazioni contrattuali, si è rivolta all’autorità giudiziaria competente nel Paese sudamericano al fine di denunciare i vertici societari, per i quali è stato emesso in contumacia una richiesta di mandato restrittivo”.

Lo scrive, in un comunicato, il Genoa, precisando che, come si evince dalla ricezione degli atti del procedimento avviato in Sudamerica, “l’inchiesta prende le mosse da una denuncia basata su affermazioni destituite di fondamento, smentite nel merito dalle prove documentali e dal chiaro pronunciamento della sentenza Fifa, senza contare che i provvedimenti giudiziari sarebbero viziati da nullità procedurali di vario genere”.

“Allo stato attuale – afferma il club rossoblù – non risulta che gli organi paraguayani giudicanti abbiano attivato le doverose procedure per la rogatoria internazionale.

Della vicenda il Genoa Cfc ha tempestivamente interessato il ministero di Grazia e Giustizia, il ministero degli Esteri e l’ambasciata italiana in Paraguay, che stanno fornendo pieno sostegno al club rossoblù per accertare, anche nelle suddette sedi, l’estraneità rispetto ai fatti contestati”.