Calciomercato/ Ibrahimovic insiste: vuole lasciare Inter (“Non sono Maldini”). Magari per il Barcellona

Pubblicato il 2 giugno 2009 20:34 | Ultimo aggiornamento: 3 giugno 2009 14:37

L’allenatore del Barcellona Pep Guardiola ha chiesto al presidente La Porta l’acquisto di Ibrahimovic:costo dell’operazione 70 milioni di euro. Oppure la sempre più probabile eventualità di un passaggio di Eto’o all’Inter più il sostanzioso conguaglio di 40 milioni.

L’attacante svedese non perde occasione per far capire la sua volontà, che è quella di lasciare l’Inter e, più in generale, l’Italia. Si era parlato di “mal di pancia”, ma adesso sembra che Zlatan abbia contratto un virus intestinale. Parla praticamente ogni giorno e, se non lo fa lui, ci pensa il procuratore (che dà sempre un colpo al cerchio ed uno alla botte).

Ibrahimovic ha parlato al quotidiano svedese “Aftonbladet”: «Quando sono arrivato in Italia tutti dicevano che ero un giocatore fantastico, ma che non segnavo tanti gol. Sarei curioso di sapere cosa hanno da dire adesso – ha detto Ibra, che aggiunge – Non mi vedo con la maglia dello stesso club per tanti anni, non sono come Maldini. Capisco, però, quello che ha provato dopo la contestazione: è la stessa sensazione che ho provato io in occasione della partita contro la Lazio, quando ho “zittito” i tifosi. Il Barcellona? Posso solo dire che giocano un calcio all’avanguardia, futuristico».