Calciomercato Inter: Benitez si avvicina

Pubblicato il 6 Giugno 2010 14:40 | Ultimo aggiornamento: 6 Giugno 2010 20:24

La Milano nerazzurra resta in attesa: il dopo Mourinho non è ancora cominciato. Costretto a dire a addio al guru di Setubal, il presidente Moratti lo aveva lasciato intendere: nessuna fretta per la scelta del suo successore. Uno che dovrà dare l’assalto a tutti gli altri ‘tituli’ che l’Inter cannibale vuole ancora mettere in bacheca. Un tecnico con esperienza e palmares adeguato e che, ora dopo ora, sembra assumere sempre più le sembianze di Rafa Benitez. Uscito da Anfield Road tra i sospiri dei suoi tifosi, il tecnico spagnolo – in vacanza in Sardegna – pare essere il primo della lista di casa Moratti. Perché vincente e preparato e perché gli altri candidati alla panchina nerazzurra si stanno lentamente chiamando fuori. Se Capello ha giurato fedeltà ai colori della nazionale inglese, Guardiola – forse il più intrigante per Moratti – è ancora legato al Barca che vuole puntare su di lui pure sotto la nuova presidenza (in predicato di finire a Sandro Rosell) mentre Gus Hiddink non pare proprio intenzionato a lasciare la panchina della Turchia. A rivelarlo alla Bbc è il suo agente, Cees van Nieuwenhuizen. “Guus ha dimostrato nel corso degli anni di rispettare i contratti che firma – ha osservato -: non vedo perché dovrebbe cambiare idea oggi. Lui ama la Premier League e rispetta il Liverpool – ha aggiunto – ma un suo ingaggio oggi sarebbe difficilmente fattibile. Per lo stesso motivo due settimana fa ha rifiutato la panchina dell’Inter”. Parole – anche se nel calciomercato non si possono mai escludere colpi di teatro – che fanno scendere il sipario su un suo approdo milanese e lo sollevano su Benitez, il cui arrivo sul Naviglio potrebbe essere questione di ore. Possibile arrivo benedetto da Gianfelice Facchetti, figlio dell’indimenticato Giacinto. “Benitez può essere una candidatura molto valida – ha spiegato ai microfoni di Sky – Se sarà lui” il nuovo mister, “penso sia un’ottima scelta”. E in attesa di svelare il profilo del nuovo allenatore, in casa Inter si incassano le parole di Maicon, che dal ritiro della nazionale brasiliana in Sudafrica lancia segnali affettuosi alla sua società e quelle di Balotelli che lascia ancora aperte le strade per il suo futuro. “La mia intenzione é quella di rimanere all’Inter. Non voglio andar via” e l’unica possibilità che ciò accada è che lo chieda il “presidente Moratti” ha affermato il brasiliano. “Ho un contratto fino al 2014, sto molto bene all’Inter e voglio rispettarlo, i tifosi stiano tranquilli” anche se, se la società volesse “cedermi me ne andrei soltanto al Real”. Sicuro Maicon, attendista Balotelli, intervistato dalla emittente radiofonica partenopea Kiss Kiss. “Cosa penso di Napoli? – ha osservato -. E’ meravigliosa, le persone sono veramente eccezionali ma – ha concluso – il calcio è un’altra cosa, le strade da percorrere sono diverse e non so dire dove andrò a giocare l’anno prossimo”.