Calciomercato Inter, Eriksen sogno o realtà? Perché sì e perché no

di Alberto Francavilla
Pubblicato il 6 Giugno 2019 12:03 | Ultimo aggiornamento: 6 Giugno 2019 12:03
Calciomercato Inter, Christian Eriksen sogno o realtà? Perché sì e perché no

Calciomercato Inter, Eriksen sogno o realtà? Perché sì e perché no (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Christian Eriksen all’Inter? Difficile, ma non impossibile. La notizia di calciomercato del giorno non può lasciare indifferenti i tifosi nerazzurri, che vogliono questo tipo di colpi per rivedere la propria squadra del cuore competitiva ai massimi livelli (europei, non solo italiani). 

Eriksen è in uscita dal Tottenham, e questo non è un mistero: lo stesso centrocampista danese, all’indomani della finale di Champions League (persa contro il Liverpool), ha detto senza mezze misure che il suo tempo a Londra è finito. Il giocatore però non ha fornito indizi sulla prossima destinazione (sempre ammesso e non concesso che il Tottenham accetti eventuali offerte). 

Eriksen all’Inter: perché si può fare.

Il contratto del danese è in scadenza a giugno 2020. Quindi il suo attuale club rischia di perderlo tra un anno a parametro zero. Dunque, appare più probabile che i londinesi accettino offerte anche inferiori al reale valore di mercato di Eriksen. Orientativamente, potrebbe bastare una cifra compresa tra i 60 e i 70 milioni di euro. Manco troppi, considerate le attuali valutazioni di giocatori non superiori al centrocampista.

L’Inter potrebbe giocarsi la carta Conte (allenatore comunque conosciuto in Premier League per aver vinto lo scudetto al primo anno di Chelsea). Ma soprattutto potrebbe ricavare i soldi necessari da alcune cessioni eccellenti: il primo indiziato è Mauro Icardi, che come è noto non rientrerebbe nei piani di Conte e soprattutto potrebbe essere venduto a una cifra anche superiore a quella che servirebbe per Eriksen. Ma occhio anche a Nainggolan: reduce da una stagione poco esaltante, potrebbe soffrire la concorrenza di Barella (ormai a un passo) e di un eventuale big come il danese.

Eriksen all’Inter: perché non si può fare.

In realtà, l’affare è molto più complicato a farsi che a dirsi. Innanzitutto bisogna capire quanto può essere affascinante il richiamo dell’Inter per un giocatore che ha appena giocato la finale di Champions League (competizione nella quale il Tottenham ha eliminato proprio l’Inter grazie a un gol di Eriksen). A maggior ragione se saranno confermati i rumors di mercato che vedono il Real Madrid sulle tracce del nazionale danese. In quel caso resistere ai Blancos potrebbe non essere affatto facile…