Calciomercato Inter: Lavezzi, Destro, Lucas, Isla, Balotelli. Le trattative

Pubblicato il 27 Maggio 2012 11:50 | Ultimo aggiornamento: 27 Maggio 2012 11:50

Balotelli (LaPresse)

MILANO  –  Calciomercato Inter: Lavezzi, Destro, Lucas, Isla, Balotelli; Marco Branca, direttore sportivo della società neroazzurra e uomo mercato, sta cercando calciatori con esperienza a livello internazionale per rafforzare la rosa in vista degli impegni della prossima stagione.

Gli obiettivi per l’attacco sono Mattia Destro del Genoa e Ezequiel Lavezzi del Napoli. L’argentino ha una clausola rescissoria di 28 milioni di euro. L’Inter non è disposto a pagare questa cifra e Aurelio De Laurentiis dice no a Pazzini come pedina di scambio.

La pista che porta a Destro è invece più percorribile perchè Preziosi è pronto a cedere il suo calciatore. Le alternative per l’attacco sono Mario Balotelli, in rottura con il Manchester City, e Lucas, pronto al grande salto nel calcio che conta.

Nel frattempo l’Inter ha praticamente chiuso la trattativa per il difensore dell’Udinese Mauricio Isla. Al club friulano andranno circa 15 milioni di euro.

Sneijder lo consideriamo come un giocatore centrale in quello che puo’ essere il futuro dell’ Inter, quindi non e’ un problema”. Lo ha chiarito il presidente nerazzurro Massimo Moratti, intervistato da Radio Malta, assicurando che ”la societa’ si sta muovendo bene sul mercato e in una maniera o nell’altra fara’ qualcosa che ai tifosi piacera”’.     Piacerebbe a molti tifosi interisti l’acquisto di Ezequiel Lavezzi. ”Per il momento penso che, anche se si fara’ questa operazione, sara’ con molta calma e attenzione alla parte economica”, ha spiegato Moratti, ribadendo che sara’ confermato chi lo merita: ”E questo vale per i giocatori, ma lo stesso ragionamento lo faremo per tutta la societa”’.

Non e’ esclusa la partenza di Lucio. ”Diciamo che in questi giorni ha fatto capire di essere un po’ frastornato, quindi – ha ammesso Moratti – vediamo se sara’ meglio per lui cambiare squadra. Forlan? I giocatori all’Inter rimangono volentieri, ma poi vedremo se questo potra’ accadere o se e’ meglio per loro andare a giocare altrove”.     Infine il presidente ha spiegato la decisione di affidare la squadra ad Andrea Stramaccioni. ”E’ stata una scelta dovuta al fatto che lo considero un ragazzo molto intelligente e avevo bisogno di freschezza, di brillantezza. E questo – ha aggiunto – mi ha messo in condizione di fare una scelta che sembrava folle, ma che poi si e’ rivelata indovinata”.