Calciomercato Inter: Ramirez, Lavezzi, De Jong, Fassone, il punto

Pubblicato il 2 Giugno 2012 11:16 | Ultimo aggiornamento: 2 Giugno 2012 11:16

MILANO  – Calciomercato Inter: Ramirez, Lavezzi, De Jong, Fassone, le strategie di Marco Branca, direttore sportivo dei neroazzurri, per rinforzare la rosa in vista degli impegni della prossima stagione calcistica.

E’ sfumata la trattativa per Ezequiel Lavezzi: l’attaccante argentino ha preferito i milioni di euro del Paris Saint Germain di Carlo Ancelotti e degli sceicchi.

L’Inter sta cercando di acquistare Gaston Ramirez del Bologna ma sul calciatore c’e’ il forte interesse da parte del Manchester City di Roberto Mancini.

L’Inter sta stringendo i tempi per De Jong. Il calciatore olandese non rientra più nei piani del City.

Pirelli accompagna sempre i suoi investimenti industriali con progetti per il sociale e in Messico con l’inaugurazione dello stabilimento di Silao entra nel vivo anche ‘Inter Campus Pirelli Silao’, il progetto di F.C. Internazionale con il supporto di Pirelli per offrire ai bambini un luogo di aggregazione.    Il progetto prevede  anche il sostegno alla ‘Casa Hangar Peter Pan’, che accoglie i bambini in difficolta’.    Pirelli si e’ fatta carico di patrocinare e garantire l’attivita’ sportiva a Silao; Inter Campus e’ impegnata nella formazione degli educatori locali attraverso appositi corsi e nel fornire a tutti i bambini che partecipano al programma materiale tecnico per garantire l’attivita’ sportiva (fra cui i completi nerazzurri dell’Inter), sponsorizzata da Pirelli.          L’obiettivo e’ coinvolgere nei primi due anni 200 bambini e di formare 5 educatori locali che gestiranno l’attivita’ secondo la metodologia Inter Campus.

In attesa che attraverso il mercato si rinnovi la rosa, prende forma la nuova Inter, in panchina e in sede. Promosso a fine marzo dalla Primavera alla prima squadra, Andrea Stramaccioni ha ottenuto la conferma e il prolungamento del suo contratto per altri tre anni. Finisce invece dopo circa otto anni l’esperienza nerazzurra di Ernesto Paolillo, il dirigente che nelle ultime stagioni ha ricoperto le cariche di amministratore delegato e direttore generale e, occupandosi del settore giovanile, dodici mesi fa aveva scelto Stramaccioni.

”La vita, come l’economia, e’ fatta di cicli e proprio per questo – ha scritto Paolillo in una lettera al presidente Massimo Moratti – desidero comunicarti che considero portato a termine, con la prossima conclusione delle fasi finali dei campionati del Settore Giovanile, il mio ciclo all’Inter”.

Al suo posto, nel ruolo di direttore generale, arriva Marco Fassone, che nelle ultime due stagioni ha ricoperto quella carica al Napoli e prima e’ stato direttore marketing della Juventus. Il marketing e la valorizzazione del marchio in Italia e all’estero sono capitoli fondamentali secondo Moratti, che il prima possibile (ma serve come minimo qualche anno) vorrebbe vedere la sua Inter giocare in un stadio di proprieta’.     E’ un’idea che il presidente nerazzurro coltiva sin da quando nel 1995 ha acquistato la societa’ e negli ultimi tre anni ha lavorato per cercare, in Italia e all’estero, soggetti con cui collaborare nella realizzazione dell’impianto. Proprio per questo qualche giorno fa, mentre la squadra era in tournee in Indonesia, Moratti si trovava in Cina, per incontrare il presidente della China Railway Construction Corporation, e sembra proprio che si siano messe le basi per portare avanti il progetto insieme.

Prosegue di sicuro il progetto Inter con Stramaccioni, che a 24 ore dal rinnovo di contratto ha tenuto una lezione al corso allenatori di Coverciano, davanti a diversi azzurri campioni del mondo. ”Non e’ stata assolutamente una lezione, non ho nulla da poter insegnare – ha chiarito a Sky -. Parlerei piu’ di una mia piccola testimonianza, soprattutto di settore giovanile, perche’ poi ho due minuti di Serie A. Erano tutti molto interessati, Cannavaro, Grosso, Nesta e Gattuso, sicuramente molto stimolato. Qualcuno di loro mi sembrava che gia’ cominciasse a pensare da allenatore. Li ho visti molto attenti. Adesso magari dico una cosa controcorrente, ma punto su Pippo Inzaghi”.

In ottica Inter, Stramaccioni punta invece su Lavezzi, ma Moratti non ha deciso di rilanciare l’offerta per superare la concorrenza del Paris Saint Germain. Secondo i media inglesi, in sede potrebbe arrivare presto una proposta del Manchester City, pronto a offrire 35 milioni di euro per Wesley Sneijder.