Sport

Calciomercato, caos Inter: Sabatini promette acquisti ma Spalletti lo gela

sabatini-spalletti-caos

Calciomercato, caos Inter: Sabatini promette acquisti ma Spalletti lo gela

MILANO – Caos di calciomercato in casa Inter. Walter Sabatini ha parlato con i giornalisti promettendo acquisti ma Spalletti lo ha subito gelato: “Le dichiarazioni di Walter Sabatini? Secondo me dovrebbe parlare prima la società…”.

L’uscita a sorpresa di Sabatini:

“All’Inter come negli altri club bisognava gestire il mercato con oculatezza. Siamo tranquilli, siamo in sintonia con l’allenatore sulla volontà di fare qualche innesto”: lo dice il direttore dell’area tecnica di Suning Walter Sabatini a margine della presentazione del libro dedicato a Massimo Moratti, scritto da Italo Cucci. “Il gruppo attuale sta facendo benissimo – aggiunge – sarebbe ingeneroso dire che servono rinforzi. Servono alternative tattiche, calciatori con caratteristiche diverse, ma non a causa dello scarso valore del gruppo attuale”. Sabatini prova a fare chiarezza sul futuro di Joao Mario: “Così come tutti quelli che si giocano il posto al Mondiale,ha qualche disagio in merito al minutaggio. Non vorremmo perderlo, Spalletti troverà con lui un linguaggio comune e vedremo cosa fare”. Poi sul destino di Teixeira e Ramires dello Jiangsu che potrebbero essere ceduti in prestito all’Inter dice: “Stiamo valutando la situazione, è ancora tutto da definire. Joao Mario in partenza? . Se lo cambiamo con qualche calciatore di Manchester United o Psg? Intanto lo abbiamo noi e ce lo teniamo”.

La replica di Luciano Spalletti:

“Le parole di Sabatini? Secondo me la prima a parlare deve essere la società per dire quali sono le linee da seguire in questo mercato”: lo dice il tecnico dell’Inter, Luciano Spalletti, senza entrare nel merito di quanto dichiarato poco prima dal responsabile dell’area tecnica di Suning. Walter Sabatini ha aperto all’arrivo di rinforzi nel mercato di gennaio. “E’ meglio fare prima un programma ben preciso, che sia chiaro a tutti quelli a cui sono care le sorti dell’Inter. I nostri tifosi – continua Spalletti ai microfoni di Sky -, devono sapere quali sono le nostre intenzioni e dobbiamo essere il più veri possibile. Se si può, dobbiamo cercare di migliorare la rosa, il che non è facile. Abbiamo numericamente comunque una rosa che ci permette di perseguire i nostri obiettivi, per arrivarci però si passano dei momenti di difficoltà, servono delle reazioni importanti”. L’allenatore nerazzurro allontana anche le voci di un possibile addio di Joao Mario già a gennaio: “A me non ha detto che vuole andare a giocare da un’altra parte. E’ tornato dopo la tonsillite, si è allenato bene anche se è un po’ indietro. Le sue intenzioni sono di mettersi a disposizione per la squadra”.

To Top