Calciomercato Inter: Tevez, Lucas, Motta; le trattative di Moratti

Pubblicato il 18 Gennaio 2012 0:06 | Ultimo aggiornamento: 17 Gennaio 2012 21:52

MILANO – Calciomercato Inter: Carlos Tevez, Lucas, Thiago Motta;  facciamo il punto sulle strategie da parte della società di Massimo Moratti per rafforzare la rosa durante la sessione di mercato invernale in vista degli impegni del prossimo anno calcistico.

Non e’ ancora detta l’ultima parola su Carlos Tevez, ma il Paris Saint Germain avrebbe avanzato al Manchester City un’offerta di 37 milioni di euro, e di fronte a questa cifra l’Inter e’ pronta a ritirarsi dalla corsa. Se invece i francesi non trovassero l’accordo con l’attaccante argentino, Massimo Moratti valuterebbe come muoversi, anche se negli ultimi giorni il presidente nerazzurro non e’ apparso convinto al 100% dell’opportunita’ dell’affare.     Soprattutto dopo la vittoria nel derby, un crocevia dal quale il gruppo di Claudio Ranieri e’ uscito con rinnovata fiducia. Ci sono equilibri che forse non e’ il caso di intaccare con l’arrivo di un attaccante di primo livello.

Sembra invece che nella sua campagna acquisti il Psg possa bussare anche alla porta nerazzurra. Ai francesi piace Thiago Motta, e oggi il centrocampista ha avuto un lungo colloquio con il suo agente, Dario Canovi. Il procuratore smentisce ogni contatto con il Psg, ma risulta che il club di Carlo Ancelotti e Leonardo sia pronto a investire circa 8 milioni di euro per  l’italo-brasiliano.

Soldi utili all’Inter, che molto probabilmente a breve si accordera’ con il Genoa per l’arrivo di Kucka e non e’ escluso possa prendere anche un altro centrocampista.     Intanto ad Appiano e’ cessata l’emergenza per Diego Forlan, uscito acciaccato dal derby. Ora Ranieri dovra’ decidere se utilizzarlo nella sfida di Coppa Italia giovedi’ contro il Genoa, quando dovrebbe tornare titolare Wesley Sneijder. Reduce da due mesi di stop, dopo il ritorno in campo nel derby, l’olandese e’ pronto a riprendersi le chiavi della squadra.

Tra i due litiganti, il terzo firma. Anzi no. C’e’ sempre Carlitos Tevez a tenere alta la tensione nel mercato di gennaio, perche’ dopo settimane di braccio di ferro con il Milan prima in pole e poi apparentemente ritiratosi, l’Inter in sorpasso e poi di nuovo ai box, oggi sembrava la giornata della svolta: quella dell’accordo trovato tra l’attaccante argentino e il terzo club entrato diretto nella trattativa, il Paris Saint Germain dei milioni esotici, che a passeggio sugli Champs Elysee ha gia’ portato nomi noti come Leonardo e Carlo Ancelotti. Tutto fatto, affare concluso per 29 milioni di euro piu’ quasi dieci di bonus, per tre anni e mezzo di contratto la voce circolata a Parigi. In attesa dell’ok vincolante del giocatore. Ma la notizia e’ stata puntualmente smentita.

E ci ha pensato il City, che pure di Tevez si vuole sbarazzare, a chiarire che non solo l’affaire non e’ concluso, non e’ nemmeno cominciato: e dalle strette di mano si e’ passati al ‘giallo’. Un portavoce dei Citizens ai media francesi ha fatto sapere che ”non e’ semplicemente vero”. Il paradosso, stando a quanto fa sapere il club inglese, e’ che il ”Manchester City non ha ricevuto nessuna offerta da parte del Psg per Carlos Tevez”. Insomma per l’argentino si torna punto e a capo. Il Psg, dopo aver respinto al mittente l’offerta dell’Inter per l’argentino, bussa alla porta dei nerazzurri per Thiago Motta: ai francesi piace molto il centrocampista che ha avuto un lungo colloquio con il suo agente, che pero’ smentisce contatti. L’Inter è sulle orme di Lucas, nuovo astro del calcio brasiliano; questa operazione di mercato verrà concretizzata a giugno/luglio.

La squadra di Leonardo e Ancelotti avrebbe pronti 8 milioni di euro per l’italo-brasiliano, soldi utili all’Inter, che molto probabilmente a breve si accordera’ con il Genoa per l’arrivo di Kucka.    In attesa di capire chi la spuntera’ su Tevez che tutti vogliono, ma nessuno finora si e’ preso, la serie A mette a punto gli ultimi acquisti di stagione. Attaccanti e non solo.

Al Milan intanto torna Alexander Merkel: il centrocampista tedesco classe 1992 arriva in prestito per sei mesi dal Genoa. Merkel, il cui cartellino e’ in comproprieta’ fra i due club, e’ gia’ a disposizione di Massimiliano Allegri per la sfida di coppa Italia di domani contro il Novara.    Ma e’ a Firenze che in questi giorni si muove molto del mercato made in Italy: dalla squadra di Delio Rossi, dopo la cessione di Gilardino al Genoa, potrebbero andare via altri pezzi da novanta, tra cui Montolivo, Cerci e Vargas. Decisamente piu’ difficile che la Fiorentina lascia andare via il suo uomo in piu’, Jovetic, che pure fa gola a molti club anche stranieri. La maglia viola la vorrebbe indossare e presto Amauri: serve l’accordo con la Juve e la chiusura della vertenza economica tra il brasiliano e il club, ma a breve l’affare potrebbe essere concluso. ”Spero si chiuda in fretta, io mi sto allenando” ha detto Amauri, pronto a rinforzare l’attacco viola, impoverito dopo l’addio di Gila.

Intanto la Fiorentina ha dato l’ok a Santiago Silva che e’ volato in Argentina per sottoporsi alle visite mediche con il Boca Juniors: l’attaccante uruguaiano ha avuto il permesso dal club nonostante il trasferimento non sia stato ancora definito e ufficializzato. Da Firenze vorrebbe andare via anche Behrami, destinazione Torino, sponda Juve, altra piazza attiva in questo mercato di riparazione: ma i viola, come per Jovetic, non disposti a dare il via libera. In viola potrebbe approdare in prestito dalla Samp Palombo.    La Lazio invece smentisce l’arrivo di un mister X da 14 milioni di euro. ”Stiamo lavorando per il mercato in uscita, quindi non arriva nessuno” ha tagliato corto Igli Tare.