Calciomercato Inter: Tevez, Sneijder, Lavezzi; le trattative

Pubblicato il 8 Gennaio 2012 9:32 | Ultimo aggiornamento: 8 Gennaio 2012 9:22

MILANO  – Calciomercato Inter: Tevez, Sneijder, Lavezzi;facciamo il punto sulle strategie da parte della società di Massimo Moratti per rafforzare la rosa durante la sessione di mercato invernale in vista degli impegni del prossimo anno calcistico.

Altro che derby. L’Inter ha la testa al campionato e dunque ecco la ‘manita’ con la quale i nerazzurri liquidano il Parma e salutano un 2012 che potrebbe regalare traguardi impensabili fino a trenta giorni fa. Eppure all’Inter c’e’ un po’ di fastidio quando si tocca l’argomento Tevez. Il presidente Moratti dribbla con un ”arrivederci” la domanda sul presunto risentimento milanista per l’intromissione nerazzurra, mentre Ranieri ai giornalisti che chiedono notizie risponde dicendo che ”avete fatto la campagna acquisti, ora fate le cessioni”.

Ranieri spiega che ”non parlo mai di mercato, di gente che viene o che va. Ho una squadra da allenare, sono geloso dei miei giocatori, vado avanti con questi giocatori, se poi arriva qualcuno apro le braccia e sono contento”.

Trattative a parte, i nerazzurri sono in grande ripresa: quattro vittorie di fila, con zero gol subiti e nove reti segnate: ”I numeri prima erano impietosi – dice il tecnico nerazzurro Claudio Ranieri – ma io credevo nel lavoro dei ragazzi. Si vede che non sono finiti, che poi si possa fare bene o no lo dira’ il campionato. Stiamo raddrizzando una situazione molto complicata. Credo che quella di stasera sia stata la mia Inter piu’ bella”.  Qualcuno fa un parallelismo con la squadra di Mourinho ma l’allenatore schiva il confronto.

”Mi fa piacere per i quindici punti e stop. Il triplete e’ li’ ma scordiamolo, conta quello che faremo adesso”. E adesso tocca al Milan. ”I ragazzi ci arrivano in buona condizione – spiega Ranieri – i giorni di vacanze hanno fatto loro bene, si sono disintossicati delle tossine della prima parte del campionato. Sneijder e Forlan? Nella mia mente saranno disponibili, vedremo”. Intanto si gode un Milito in gran forma e un Faraoni alla sua prima rete in serie A: ”Questo gol rappresenta tutti gli sforzi che ho fatto da quando ero bambino. noi giovani siamo il futuro. Io lo dico sempre e sempre lo diro’. Alvarez non era colpa sua alla fine, si doveva ambientare. Adesso si e’ ambientato, sta facendo veramente bene e spero che sia uno dei piu’ forti giovani che abbia mai preso l’Inter”.

Il tecnico del Parma Franco Colomba sembra rassegnato. ”Oggi si poteva perdere, ma non mi aspettavo una sconfitta del genere. Credo che la squadra abbia consentito all’Inter di fare le cose con troppa semplicita’, che i nerazzurri dall’alto delle loro capacita’ hanno sfruttato quello che gli abbiamo concesso”.  Nel frattempo in casa Inter sembra tramontare definitivamente il sogno Ezequiel Lavezzi: il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, lo ha tolto definitivamente dal calciomercato.