Calciomercato Juve. In arrivo Borriello e Caceres

Pubblicato il 26 Dicembre 2011 15:36 | Ultimo aggiornamento: 26 Dicembre 2011 15:38

TORINO, 26 DIC – La Juve capolista guarda al mercato con una strategia precisa: niente spese folli e occhio attento a sfruttare le opportunita' che si presenteranno. Si punta a un innesto per reparto e a sfoltire la rosa dai giocatori fin qui pochissimo impiegati o che proprio non rientrano nel progetto di Conte.

Borriello e' a un passo. L'attaccante e' ai margini della Roma e su di lui si e' concentrato l'ad Marotta. La formula giusta per convincere il club giallorosso dovrebbe essere 1 milione per il prestito piu' 8 milioni per il riscatto obbligatorio. Borriello, nell'estate 2010 ad un passo dal trasferimento a Torino, potrebbe gia' essere aggregato per il ritiro invernale di Dubai. Il suo arrivo andra' a compensare le cessioni di Amauri (in corsa Genoa e Tottenham), Iaquinta (interessa a Siena, Novara, Lecce, Cesena e Fiorentina) e Toni (piace all'estero), tutti e tre mai impiegati finora.

A centrocampo si pensa a un uomo in grado di dare respiro al trio delle meraviglie Pirlo-Marchisio-Vidal. Il sogno (complicato da realizzare) e' sempre Montolivo; piacciono inoltre il colombiano Guarin del Porto (si dice che la Juve sia pronta a investire fino a 10 milioni), il doriano Palombo e il serbo, ex Fiorentina ora allo Stoccarda, Kuzmanovic. La batteria degli esterni perdera' Krasic, che interessa anche all'Inter e a club inglesi (Chelsea in primis), tedeschi e russi: la societa' punta almeno a una decina di milioni. Elia invece dovrebbe avere ancora una chance.

Ultimo tassello un difensore. Anche qui la soluzione sembra ormai a portata di mano con il ritorno di Martin Caceres. L'uruguaiano, gia' bianconero due stagioni fa, e' in grado di ricoprire tutti i ruoli della retroguardia e per questo potrebbe rappresentare la soluzione ideale. Bisogna pero' arrivare a un'intesa economica con il Siviglia.

La Juve pero' guarda anche al futuro: e' a un passo l'intesa con il Brescia per avere da giugno Nicola Leali, diciottenne portiere considerato l'erede di Buffon.