Calciomercato Juventus: Borriello, Caceres, Higuain; il punto

Pubblicato il 25 Dicembre 2011 11:18 | Ultimo aggiornamento: 25 Dicembre 2011 11:18

TORINO – Calciomercato Juventus: Borriello, Caceres, Higuain; facciamo il punto sulle strategie da parte della società di Andrea Agnelli per rafforzare la rosa durante la sessione di mercato invernale in vista degli impegni del prossimo anno calcistico.

Borriello è l’obiettivo numero 1 per l’attacco.Durante la gestione di Claudio Gentile Borriello ha fatto parte della Nazionale Under-21, con la quale ha realizzato 6 gol in 12 presenze.
Il 6 febbraio 2008, a 25 anni, ha esordito nella Nazionale maggiore con il CT Roberto Donadoni, subentrando al 71º minuto di gioco a Toni nella partita amichevole Italia-Portogallo (3-1) disputata a Zurigo.
Dopo essere entrato nel gruppo degli Azzurri, è stato inserito nella lista dei 23 convocati per gli Europei 2008, ma durante la manifestazione non è stato impiegato in nessuna delle 4 partite disputate dall’Italia, eliminata dalla Spagna nei quarti di finale.
È tornato in Nazionale il 3 marzo 2010 con il CT Marcello Lippi, dopo quasi due anni di assenza, giocando titolare nella partita amichevole contro il Camerun (0-0).
Inizialmente inserito nei 28 pre-convocati per il Mondiale 2010, il 1º giugno 2010 è stato escluso dalla lista definitiva dei 23 convocati per la fase finale della competizione.

Higuain è il grande sogno che ad oggi è poco raggiungibile perchè il Real Madrid non lo ha messo sul mercato ma mai dire mai . Higuain nel 2009, dopo che era finalmente riuscito a mettersi in mostra in un’amichevole giocata con la maglia dell’Argentina under 23, fu convocato dal CT Maradona nella nazionale maggiore per le gare contro Perù e Uruguay. E le aspettative del CT non furono tradite, con Higuain che riuscì a siglare un’importante rete contro la Nazionale del Perù al suo esordio con la maglia dell’Argentina, il 10 ottobre 2009 in una gara delle Qualificazioni ai Mondiali 2010.
Nel 2010, l’attaccante del Real Madrid va a comporre il parco attaccanti della Nazionale argentina ai Mondiali del 2010 in Sud Africa. Il 17 giugno 2010, nella seconda partita del girone B del torneo, realizza la sua prima tripletta con la maglia dell’Argentina nella gara terminata 4-1 per la seleccion contro la Corea del Sud.

In passato solamente due giocatori argentini erano riusciti nell’impresa di segnare 3 reti in una sola partita nella storia dei Mondiali, si tratta di Guillermo Stábile nel 1930 (contro il Messico) e di Gabriel Batistuta nel 1994 (contro la Grecia) e nel 1998 (contro la Giamaica).

Il 1º giugno 2011 viene inserito dal C.T. Batista nella lista dei 26 pre-convocati in vista della Coppa America di luglio . In questo torneo partirà titolare solo nei quarti con l’Uruguay segnando anche il gol dell’ 1-1 che però non basterà all’Argentina per passare il turno (sconfitta ai rigori).

Caceres sarebbe un gradito ritorno dopo la breve esperienza durante la gestione di Ciro Ferrara. Cáceres ha giocato nella Nazionale Under-20 dell’Uruguay al Campionato mondiale Under-20, tenutosi in Canada. Con lui la squadra arrivò tra l’altro terza nel Campionato sudamericano Under-20 2007. Dal 2008 è entrato nella Nazionale maggiore del suo paese. Il 14 ottobre 2009 viene espulso durante la partita decisiva con l’Argentina per le Qualificazioni ai Mondiali in Sudafrica del 2010: la sua espulsione porta la sua squadra in 10 uomini e alla sua sconfitta (0-1). Alla competizione Mondiale dell’estate 2010 raggiunge con la nazionale un risultato storico dopo anni di buio, arrivando a giocare la semifinale contro l’Olanda di Sneijder e Robben. Verranno poi eliminati perdendo quest’ultimo match per 3-2. Il 17 luglio 2011, nei quarti di finale della Copa America, calcia il rigore decisivo nella sfida contro l’Argentina determinando il passaggio alle semifinali per l’Uruguay. Alla fine vincerà la Copa America.