Calciomercato Juventus, Caceres dalla Lazio a poche ore dalla partita 

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 gennaio 2019 16:51 | Ultimo aggiornamento: 26 gennaio 2019 16:52
Calciomercato Juventus, Caceres dalla Lazio a poche ore dalla partita 

Calciomercato Juventus, Caceres dalla Lazio a poche ore dalla partita  ANSA / CESARE ABBATE

ROMA – “Caceres alla Juve? Io devo avere giocatori entusiasti di restare qui, poi so che tutti vogliono giocare sempre. Purtroppo, a Caceres non sono riuscito a dare una maglia da titolare fisso. Non ha mai creato problemi, è un ottimo professionista e non posso rimproverargli nulla: gli auguro il meglio nella Juve”. Lo ha detto l’allenatore della Lazio, Simone Inzaghi, alla vigilia del match di domani sera all’Olimpico contro la Juventus che ha appena annunciato l’arrivo dell’ormai ex laziale Caceres.

Percorso inverso per Jordan Lukaku, di ritorno alla Lazio dopo il mancato ok del Newcastle seguito alle visite mediche del giocatore belga con il club inglese: “Jordan – ha detto Inzaghi – sa che per me è un giocatore importante, all’inizio della settimana mi ha detto che voleva giocare titolare. So che ha avuto complicazioni con il Newcastle e da domani tornerà con noi. Quando mi dimostrerà di stare bene assieme agli altri si giocherà una maglia”. Inzaghi ha confermato il possibile reinserimento in rosa di Dusan Basta.

Lazio-Juventus, Inzaghi: “Cristiano Ronaldo e Messi allo stesso livello”

“Sappiamo che giocheremo contro i numeri uno in Italia e in Europa dovremo fare una partita importante, che ci è già riuscita in passato, quindi speriamo di poterla ripetere domani”. Così l’allenatore della Lazio, Simone Inzaghi, alla vigilia della sfida casalinga contro la Juventus.
“Dovremo giocare una partita con tutte le componenti: testa, cuore e gambe, tutto il possibile”, ha aggiunto il tecnico dei biancocelesti, specificando: “Non è vero che non abbiamo niente da perdere”, che “la cosa più importante sono le motivazioni e l’approccio. Ronaldo? Sarà un osservato speciale, si è integrato subito nel campionato italiano. È il più forte al mondo insieme a Messi”.