Calciomercato Juventus, padre Gerson: “Barcellona è un parco giochi”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 Febbraio 2015 19:05 | Ultimo aggiornamento: 26 Febbraio 2015 19:05
Calciomercato Juventus, padre Gerson: "Barcellona è un parco giochi"

Gerson

ROMA – La Juventus dovrà guardarsi dalla concorrenza del Barcellona per il campioncino brasiliano classe 1997 Gerson. Il padre in Brasile: “Il progetto Juve è molto interessante, ma il Barça è un parco giochi”.  Ne parla La Gazzetta dello Sport con  Adriano Seu.

“Da una parte la prospettiva di un futuro da protagonista immediato, dall’altra la possibilità di crescere all’ombra delle più grandi stelle del calcio mondiale. Questo, in sostanza, il bivio di fronte a cui si trova il brasiliano Gerson, giovane rivelazione dell’ultimo Sudamericano Sub20 inseguito da Juventus e Barcellona. A rivelarlo è Marcos Antônio da Silva, padre del talentuoso centrocampista che ha rivelato a Globoesporte di aver già incontrato i dirigenti bianconeri e quelli blaugrana. “Il progetto della Juve è molto interessante, ma il Barcellona è come un parco giochi, una cosa da non credere”.

Sono diversi i top club europei che inseguono il centrocampista, compreso l’Atletico Madrid. Ma il pressing di Barcellona e Juventus è alto, come conferma il recente viaggio europeo del padre di Gerson, che ha avuto anche modo di visitare le strutture del club catalano. Tuttavia, nonostante l’inevitabile fascino esercitato dai catalani, la Juventus potrebbe spuntarla in virtù del progetto che i dirigenti bianconeri hanno descritto al padre del ragazzo. Vale a dire un immediato inserimento in prima squadra, con la possibilità di ricoprire da subito un ruolo di rilievo, magari proprio come sostituto di quel Paul Pogba che in estate potrebbe lasciare Torino in cambio di una vagonata di milioni. “Alla Juve avrebbe la possibilità di giocare con una certa continuità – ha rivelato il padre di Gerson. I dirigenti bianconeri sono disposti a metterlo al centro del progetto ed è un’ipotesi molto allettante”.

Ad avvantaggiare i bianconeri, poi, ci sarebbe anche la possibilità di un trasferimento in estate, al contrario di quanto accadrebbe in caso di accordo con il Barcellona. Il blocco del mercato blaugrana fino a gennaio del prossimo anno, infatti, costringerebbe Gerson a rimandare di parecchio il trasferimento in Europa. Ma l’ostacolo più grande per i dirigenti juventini è ancora rappresentato dalle elevate richieste del Fluminense, che continua a considerare insufficienti gli 11 milioni di euro di cui si era parlato inizialmente. L’intenzione del club carioca, infatti, sembra quella di alimentare una vera e propria asta al rialzo, approfittando del grande interesse mostrato da diversi top club, soprattutto spagnoli e inglesi. Nel frattempo, Gerson è stato definitivamente inserito in prima squadra e si appresta a fari le ossa nel torneo Carioca. Che potrebbe far schizzare ulteriormente la sua valutazione”.