Calciomercato, Juventus e Roma lavorano a scambi: sul tavolo Zaniolo, Bernardeschi, Under, Rugani, Cristante e Mandragora

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 5 Giugno 2020 14:07 | Ultimo aggiornamento: 5 Giugno 2020 14:07
Calciomercato, Juventus e Roma lavorano a scambi: sul tavolo Zaniolo, Bernardeschi, Under, Rugani, Cristante e Mandragora

Calciomercato, Juventus e Roma lavorano a scambi: sul tavolo Zaniolo, Bernardeschi, Under, Rugani, Cristante e Mandragora (foto Ansa)

ROMA – Dopo lo scambio dello scorso anno, che ha portato Luca Pellegrini a Torino e Leonardo Spinazzola a Roma, la Juventus lavora ad altri scambi di calciomercato con i giallorossi.

Sul tavolo ci sono complessivamente sei calciatori, tre per parte.

L’iniziativa è stata presa dalla Juventus perché i bianconeri vogliono Zaniolo, Under e Cristante.

In cambio, i campioni d’Italia in carica offrono Bernardeschi per Zaniolo, Rugani per Under e Mandragora per Cristante.

Sono trattative quindi potrebbero essere cambiate le carte in tavola in ogni momento.

Ad esempio, la Juve potrebbe offrire anche più calciatori, oltre ad un sostanzioso cash, pur di arrivare a Zaniolo.

Se la Roma dovesse rifiutare la prima offerta per il nuovo fenomeno del calcio italiano, la Juve potrebbe alzare la posta in palio offrendo sia Bernardeschi che Rugani, più cash, per arrivare a Zaniolo.

Sono situazioni in divenire ma l’impressione è che la Juve farà veramente di tutto pur di portarsi a casa Zaniolo.

Il discorso di Under è delle ultime ore. 

Sarri, sperando in una conferma anche per la prossima stagione, ha chiesto una rivoluzione in attacco.

Secondo l’ex allenatore del Napoli, dovrebbero essere confermati solamente Ronaldo e Dybala, per il resto ci sarebbe bisogno di volti nuovi.

Per questo Sarri ha chiesto sia Zaniolo che Under.

Come nello scambio Bernardeschi-Zaniolo, anche in questo caso la Juve dovrebbe offrire un ricco cash perché il turco vale molto di più di Rugani.

Lo scambio più facile da portare a casa è quello tra Cristante e Mandragora.

L’ex centrocampista di Milan e Atalanta vale di più di Mandragora, perché è anche nel giro della Nazionale, ma lo scambio potrebbe concludersi quasi alla pari perché l’attuale centrocampista dell’Udinese è più giovane.