Calciomercato Juventus, Vucinic: ecco il probabile 4-2-4 di Conte

Pubblicato il 29 Luglio 2011 12:35 | Ultimo aggiornamento: 29 Luglio 2011 12:35

Mirko Vucinic (Foto LaPresse)

Torino – Da oggi esiste anche il ”bass player”, neologismo calcistico coniato con raffinato umorismo da Antonio Conte.

Il tecnico bianconero ha scelto questa strada per lanciare l’sos disperato alla dirigenza: ho bisogno di giocatori e non di figurine celebri da inseguire invano. La società sta cercando di accontentarlo. Inanzitutto ammette, per bocca di Beppe Marotta, che ”la rosa ha qualche falla, dobbiamo colmarla” e poi sta stringendo decisamente per Vucinic: l’offerta è arrivata, 15 mln, più bonus di valorizzazione.

La situazione non sembrerebbe proibitiva, perchè la Roma chiede 17-18 mln di partenza, se non si verificheranno ulteriori temporeggiamenti che potrebbero favorire il blitz del Manchester United, pronto a intervenire con una somma cash, presumibilmente superiore.

E’ previsto un incontro a tre nel fine settimana, Roma (Sabatini), Juventus (Marotta), procuratore del giocatore (Alessandro Lucci). Il montenegrino sarebbe preziosissimo, perchè può fungere sia da seconda punta (più adatto di Rossi, come caratteristiche tattiche), sia da esterno e ‘aprire’ a due possibili tipologie di modulo, il 4-2-4, prediletto da Conte, e il 4-3-3.

Diamo un’occhiata al probabile 4-2-4 della Juventus dopo l’inserimento di Vucinic.

Juventus (4-2-4): Buffon- De Ceglie, Lichtsteiner, Chiellini, Bonucci- Vidal, Pirlo- Marchisio, Krasic, Vucinic, Quagliarella. Allenatore: Conte.

Difesa. Gianluigi Buffon è stato, è e sarà il titolare inamovibile della Juventus. Nella difesa a quattro spazio a De Ceglie, reduce da una stagione travagliata dal punto di vista fisico, Chiellini, Bonucci e il neo acquisto Lichtsteiner. Conte chiede ai suoi terzini di svolgere il ruolo di centrocampisti di fascia aggiunti; un ausilio prezioso per Vidal e Pirlo, i due centrocampisti centrali bianconeri.

Centrocampo. E’ il reparto che desta maggiori preoccupazioni nei tifosi della “Vecchia Signora”. Pirlo e Vidal dovrebbero partire come titolari. Le alternative in questo ruolo sono Pazienza e Giandonato. Una frangia consistente della torcida bianconera teme che il duetto composto da Pirlo, molto avanti con l’età, e Vidal, giocatore molto bravo ad offendere ma meno a difendere, non componga una “diga” affidabile a protezione della difesa.

Attacco. La fase offensiva è la più sfiziosa. Conte vuole realizzare i sogni di tutti i giocatori di fantacalcio: schierare una formazione con quattro attaccanti.
Marchisio e Krasic nascono come centrocampisti e sarebbero adattati in questa inedita posizione.
Quagliarella e Vucinic invece agirebbero in posizione centrale. L’interrogativo più grande è: chi tra questi giocatori farà la fase difensiva?
Marchisio sembra il più portato tra i quattro a sacrificarsi e a rientrare nella zona mediana del campo.
Krasic ha evidenziato la scorsa stagione un’attitudine esclusivamente offensiva. Il serbo questa stagione dovrà rientrare fino alla trequarti difensiva per dare una mano a Lichtsteiner.

La formazione della Juventus sarà efficace se in fase offensiva rispecchierà un 4-2-4 puro, mentre in fase di copertura dovrà agire da 4-4-2 con Krasic e Marchisio rientranti quantomeno fino al centrocampo.