Calciomercato Lazio: Pintos il nome nuovo

Pubblicato il 28 maggio 2010 7:37 | Ultimo aggiornamento: 28 maggio 2010 8:52

Pintos

Il primo dei rinforzi chiesti dal tecnico della Lazio, Edy Reja, al presidente Lotito potrebbe essere il laterale uruguaiano del San Lorenzo argentino, Pablo Pintos.

“Non sto più nella pelle – ha confessato il difensore – ma sono entusiasta. Ho sentito il mio agente (l’ex attaccante della Roma Daniel Fonseca, n.d.r.) e mi ha detto che è tutto praticamente fatto. Non vedo l’ora d’indossare la maglia biancoceleste. Aspetto solo che mi chiamino per venire a Roma a mettere la firma sul contratto”. L’accordo con il San Lorenzo è stato trovato la scorsa settimana sulla base di 2,5 milioni. Ora non resta che liberare un posto da extracomunitario. La prossima settimana sarà decisiva per il futuro di Kolarov – il Real Madrid resta in netto vantaggio sull’Inter – e per quello dell’argentino Ledesma, in vacanza a Parigi sino al 31 maggio. Se c’é chi, come Pintos, non vede l’ora di correre a Roma, c’é anche chi ha già detto no. “Non voglio andare alla Lazio”, ha ammesso il bomber dell’Hoffenheim, Ibisevic. L’attaccante bosniaco ha infatti deciso di rimanere in Bundesliga, nonostante il club d’appartenenza ha ammesso di aver già trovato l’accordo con la Lazio: “Avevamo accettato l’offerta biancoceleste di 6 milioni – ha fatto sapere la società tedesca alla rivista ‘Kicker’ – ma il giocatore ha rifiutato il trasferimento”. Lotito e Reja, che già oggi si sono visti, domani faranno un ulteriore approfondimento sul mercato a Formello (dove domani con il presidente presente verrà presentata la sede del prossimo ritiro della Lazio che sarà ancora Auronzo di Cadore dal 10 al 30 luglio), sono intanto vicini ad assicurarsi le prestazioni di Floccari sino al 2015. A momenti potrebbe esserci la svolta sugli ultimi dettagli relativi al contratto: 1,3 milioni il nuovo ingaggio. Quindi, la Lazio eserciterà il diritto di riscatto entro il 25 giugno senza nessun problema, come ha più volte detto il patron biancoceleste. Nell’agenda di Lotito, oltre all’incontro con Reja, c’é anche un appuntamento nelle prossime ore con Antonio Caliendo, il manager di Ederson. Il brasiliano ex Nizza piace da almeno tre anni al presidente biancoceleste e, a gennaio, era stato ad un passo dalla Lazio. Ma la società sta sondando altre strade – c’é sempre Gabionetta del Crotone – qualora il vero sogno, l’uruguaiano Martinez del Catania dovesse svanire nel nulla per la concorrenza della Fiorentina. Sempre più misteriosa la situazione di Ledesma. Il centrocampista argentino attende da tempo una chiamata della società per l’eventuale rinnovo. A giugno dell’anno scorso, Lotito aveva offerto al giocatore 1,5 milioni di euro a stagione più i premi fino al 2014, con una clausola rescissoria di ben 15 milioni. Poi l’esclusione di Ledesma dalla rosa, il lodo arbitrale e infine il reintegro con l’arrivo di Reja a febbraio sulla panchina biancoceleste. Adesso la Lazio pare intenzionata ad offrigli un salario ridotto, intorno al milione di euro. Torna Zauri da Genova che non verrà riscattato dalla Samp: “Vorrei rimanere alla Lazio, ma non spetta a me scegliere”. Reja punta ad averlo, ma non sarà facile trattenerlo nella capitale. Intanto nel pomeriggio si è svolta presso il tribunale del lavoro di Milano, la prima udienza del processo fra Pandev e la Lazio. La società ha impugnato il lodo del Collegio Arbitrale in sede civile: “Avremo novità tra la fine di giugno e l’inizio di luglio”, ha confessato l’avvocato biancoceleste Gentile.