Calciomercato Milan: Allegri pensa a un Ronaldinho alla Eto’o

Pubblicato il 21 luglio 2010 14:55 | Ultimo aggiornamento: 21 luglio 2010 15:06

Massimiliano Allegri

«Sarebbe presuntuoso da parte mia prendere e rivoluzionare tutto in una squadra che a sei giornate dalla fine del campionato lottava per lo scudetto, il buon lavoro fatto da Leonardo e da tutto il gruppo: ho le mie idee e porterò dei diversivi».

E’ quanto affermato, nel corso della sua presentazione a Milanello, il neo allenatore rossonero, Massimiliano Allegri. Nella nuova squadra, ha aggiunto, «metterò dentro dei concetti miei che sono diversi da quelli di Leonardo e di Ancelotti ma non va buttato quello che è stato fatto. E’ un buon serbatoio in cui io devo mettere delle altre cose». Di Leonardo, ha proseguito Allegri, «ho molta stima, è un ottimo allenatore e una persona molto rispettosa e educata. Mi capiterà di risentirlo e magari di stare anche insieme».

Poi il discorso passa su Ronaldinho: «Ha tanta qualità e deve fare la differenza. Certo deve essere supportato dalla squadra, come lui deve mettersi al servizio del gruppo». Come Eto’o nell’Inter?  «Hanno caratteristiche diverse – ha puntualizzato Allegri. Eto’o non ha cambiato ruolo ma si è sacrificato per la squadra e se non sbaglio ha vinto tre titoli con il Barcellona e tre con l’Inter. E i titoli non vengono mai per caso».