Calciomercato Milan, Jovic più Correa ma prima va ceduto Silva

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 21 Agosto 2019 13:30 | Ultimo aggiornamento: 21 Agosto 2019 13:30
Calciomercato Milan Jovic Correa André Silva in uscita

Jovic esulta dopo un gol segnato a Francoforte, potrebbe essere il prossimo colpo di calciomercato del Milan (foto Ansa)

MILANO – Il calciomercato del Milan non è ancora finito. A pochi giorni dall’inizio del campionato, Paolo Maldini è stato chiaro nel corso della conferenza stampa di presentazione dei nuovi acquisti rossoneri: “Calciomercato? Abbiamo due terzini in uscita (Laxalt e Strinic, probabilmente, ndr), mentre non ci sono novità su Correa ed è tutto fermo per la cessione di André Silva, siamo in una fase di stallo. Il mercato comunque è ancora aperto, mancano quasi due settimane e la nostra priorità in questo momento sono le cessioni. Dovremo avere un occhio di riguardo per gli esuberi”.

Insomma, il Milan deve trovare una sistemazione ai suoi calciatori in esubero per poi sferrare l’assalto decisivo ad Angel Correa e a Luka Jovic (nome delle ultime ore). Dei calciatori in uscita, quello che ha più mercato e che è più vicino ad una sistemazione è Laxalt. L’ex esterno del Genoa piace moltissimo sia all’Atalanta che alla Fiorentina ma i nerazzurri, che partecipano alla prossima Champions League, si sono mossi prima e sono in vantaggio anche grazie al rapporto di stima reciproca che intercorre tra Laxalt ed il suo vecchio maestro Gasperini. Oltretutto, la Fiorentina non può fare sul serio prima di aver piazzato Biraghi all’Inter ed il Milan ha fretta. 

Strinic e André Silva non hanno acquirenti. Per Strinic si era parlato di un possibile ritorno alla Sampdoria ma poi non se n’è fatto più niente. Adesso sul croato ci sarebbero Spal e Nizza ma i due club non hanno ancora presentato offerte ufficiali ai rossoneri. André Silva era stato ceduto al Monaco ma poi è saltato tutto perché non ha superato le visite mediche.

Il Milan ha provato a venderlo anche a Wolves e Marsiglia ma poi il club inglese ha preferito Cutrone mentre quello francese ha perfezionato l’acquisto di Benedetto dal Boca. Quindi al momento Silva resta sul groppone del Milan che finché non lo cede non potrà sferrara l’assalto decisivo a Correa dell’Atletico Madrid.

Diverso è il discorso per Jovic che potrebbe arrivare comunque in prestito dal Real Madrid che lo considera un esubero ma prima di acquistare il serbo, i rossoneri vogliono   sfoltire la rosa degli attaccanti facendo partire André Silva.