Calciomercato, il Milan ha scelto Reina. I fratelli Donnarumma verso l’addio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 marzo 2018 9:44 | Ultimo aggiornamento: 13 marzo 2018 11:29
pepe reina milan

Calciomercato, il Milan ha scelto Reina. I fratelli Donnarumma verso l’addio

ROMA – Pepe Reina ha svolto a Milano (location segreta) le visite mediche con il Milan e, nel pomeriggio di ieri, 12 marzo, accompagnato dalla moglie Yolanda Ruiz, ha visionato alcuni appartamenti in centro.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela

Il portiere spagnolo, che si è fermato nel capoluogo lombardo nel suo giorno di riposo all’indomani della gara disputata a San Siro dal Napoli contro l’Inter, firmerà un contratto di due anni (scadenza 30 giugno 2020), ma con probabile opzione sulla terza stagione, per un ingaggio da 3-3,5 milioni netti a stagione.

Reina sarà il prossimo titolare del Milan e come il suo vice sarà Alessandro Plizzari, portierino classe 2000 che tornerà dal prestito alla Ternana. Una scelta, quella del Milan, che fa presagire come Gianluigi Donnarumma è pronto a fare le valigie e dire addio ai rossoneri.

I maggiori quotidiani sportivi italiani parlano di una rottura tra Massimiliano Mirabelli, direttore sportivo del club rossonero, e la famiglia di Donnarumma, per vari motivi, tra questi la delegittimazione del ruolo di Antonio Donnarumma, fratello di Gigio, che ora vedrebbe ancor di più a rischio il suo ruolo da secondo portiere rossonero.

“Fra il D.S. rossonero e Alfonso Donnarumma, il papà dei due portieroni, si è chiusa la linea del dialogo – ha scritto per esempio il ‘Corriere della Sera’ -: nemmeno un saluto in tribuna giovedì scorso in occasione della gara contro l’Arsenal. Papà Alfonso non ha mai perdonato a Mirabelli di aver disatteso la promessa di assegnare ad Antonio la maglia da secondo portiere e di utilizzarlo con frequenza (finora ha disputato solo due gare). Perciò il Milan è preparato all’evenienza di perdere contemporaneamente i due fratelli e di essere costretto a tornare nuovamente sul mercato. La famiglia d’altro canto si sente presa in giro per il prematuro acquisto di Reina, considerato propedeutico alla cessione di Gigio e di conseguenza di Antonio, che mai resterebbe al Milan da terzo portiere”.