Calciomercato, Napoli tra Sarri e Ancelotti: De Laurentiis decide nelle prossime ore

di redazione Blitz
Pubblicato il 15 maggio 2018 23:44 | Ultimo aggiornamento: 15 maggio 2018 23:44
Calciomercato, Napoli Sarri Ancelotti: De Laurentiis decide nelle prossime ore

Calciomercato, Napoli tra Sarri e Ancelotti: De Laurentiis decide nelle prossime ore
(Ansa)

NAPOLI – Sarri o Ancelotti? I tifosi del Napoli sfogliano la margherita in attesa che si definisca una volta e per tutte la questione allenatore [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,Ladyblitz – Apps on Google Play]. Tutti sperano nella riconferma del tecnico attualmente in panchina, ma intanto cresce la suggestione Ancelotti.

L’incontro decisivo tra De Laurentiis e il tecnico toscano dovrebbe avvenire a breve. Difficilmente se ne parlerà domani, anche perchè Sarri ha già programmato, come da consuetudine del mercoledì, una doppia seduta – mattina e pomeriggio – a Castel Volturno e dunque sarà molto impegnato.

Più probabile che il faccia a faccia possa avvenire giovedì, eventualmente anche a Roma, nella sede della Filmauro, considerando che Sarri dopodomani sarà impegnato con la squadra solo per metà giornata.

Come andrà a finire? E’ difficile fare previsioni. Le posizioni dei due protagonisti di questa vicenda, che tiene con il fiato sospeso i sostenitori azzurri, sono abbastanza note, anche se sull’argomento Sarri ha sempre preferito mantenere un riserbo piuttosto rigoroso.

De Laurentiis, pur avendo qualche riserva sul tecnico per la mancata utilizzazione delle seconde linee e per aver in pratica quasi volontariamente abbandonato l’Europa League e la Coppa Italia, sarebbe favorevole alla riconferma.

Il problema non è di natura economica. Il presidente sarebbe disponibile ad aumentare l’ingaggio di Sarri fino a una cifra di circa 4 milioni di euro all’anno, compresi i bonus. Chiede però al tecnico maggiori garanzie sull’utilizzazione dei giovani da valorizzare. La posizione di Sarri è diametralmente opposta.

Anche per l’allenatore la questione non è di natura economica perchè quel che gli concederebbe la società gli andrebbe bene. Il tema è il rafforzamento della rosa da attuare da un lato attraverso la riconferma di tutti i pezzi pregiati (tranne Reina che si è già accasato al Milan) e dall’altro con l’ingaggio di due o tre top player che gli consentano il prossimo anno di lottare per lo scudetto, più e meglio ancora di quanto non sia già avvenuto nella stagione che si sta per concludere.

Si troverà un punto di incontro? Al momento le posizioni appaiono difficilmente conciliabili. Bisognerà poi capire se Sarri ha in mano l’offerta di qualche società disposta a versare al Napoli gli 8 milioni di clausola rescissoria o se invece si presenterà all’incontro con la sola forza della sua serietà professionale e del sostegno della tifoseria.

De Laurentiis si sarebbe cautelato, nel caso in cui Sarri dovesse andare via, bloccando Carlo Ancelotti che, secondo voci ovviamente non confermate, si sarebbe detto disponibile a cominciare questa nuova avventura, un bel po’ diversa da quelle degli ultimi anni, in cui è stato alla guida di quasi tutte le più grandi e ricche squadre d’Europa.

In città si è sparsa addirittura la notizia che Ancelotti starebbe già cercando casa nella zona di Posillipo, ma ovviamente anche a questa voce di popolo non c’è alcun riscontro.

Dunque non resta che aspettare. Ancora qualche ora, forse qualche giorno e il nodo allenatore sarà definitivamente sciolto.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other