Calciomercato Napoli, Meret e Karnezis: affare da 28 milioni

di redazione Blitz
Pubblicato il 28 giugno 2018 19:28 | Ultimo aggiornamento: 28 giugno 2018 19:28
Calciomercato Napoli, Meret e Karnezis: affare da 28 milioni

Calciomercato Napoli, Meret e Karnezis: affare da 28 milioni
EPA/MARIJAN MURAT

NAPOLI  –  Doppio colpo per il Napoli affidato a Carlo Ancelotti. Nelle ultime ore si sarebbe concretizzato il passaggio alla corte di Aurelio De Laurentiis di Alex Meret (21 anni) e Orestis Karnezis (prossimo ai 33 anni), entrambi in arrivo dall’Udinese ed entrambi in prestito nell’ultima stagione rispettivamente alla Spal e al Watford [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play]
. L’ufficializzazione, per motivi di bilancio, potrà avvenire solo dal primo luglio. La cifra complessiva sborsata dal Napoli si aggira attorno ai 28 milioni di euro, con la valutazione dell’estremo difensore della Nazionale individuata in 25 milioni – bonus compresi – e quella del numero 1 greco di poco superiore ai 2,5 milioni.

La scelta partenopea di avere a disposizione due portieri non è legata unicamente alla giovane età di Meret, ma anche ai problemi fisici che lo hanno accompagnato nell’ultima stagione a Ferrara, costringendolo a saltare numerose partite.

Con una riserva di sicuro affidamento come Karnezis, Ancelotti può far maturare quello che viene considerato, assieme a Donnarumma e Perin, l’erede di Gianluigi Buffon. Con la cessione di Meret i friulani evitano inoltre il rischio di svalutazione del proprio talento, così come era accaduto due stagioni or sono con Scuffet, destinato per cifre iperboliche all’Atletico Madrid e lo scorso anno relegato in panchina dal 40enne Bizzarri.

Stessa sorte che rischia di toccare anche a Donnarumma, oggi insediato tra i pali del Milan proprio da quel Pepe Reina che ha da poco lasciato sguarnita la rete del San Paolo. Sul fronte degli acquisti, sfruttando il tesoretto garantito dagli azzurri, l’Udinese sta per mettere a segno il colpo più costoso della propria storia: si tratta di Rolando Mandragora (21 anni) proveniente dalla Juventus – via Crotone, dove ha giocato in prestito l’ultima stagione, con 36 presenze e le prime due reti in serie A – che ha comunque mantenuto un diritto di riacquisto sul calciatore.

Il centrocampista costerà circa 20 milioni di euro: battuta la concorrenza dell’Atalanta, che ha rinunciato proprio per l’investimento ritenuto eccessivo dalla società orobica, che punta a valorizzare i propri talenti e a rilanciare atleti acquisiti con esborsi ben più contenuti. Come un tempo era solita fare l’Udinese.