Calciomercato Roma: Behrami vicinissimo

Pubblicato il 28 Agosto 2010 15:05 | Ultimo aggiornamento: 28 Agosto 2010 15:06

Valon Behrami sta per realizzare il suo sogno da bambino: la Roma è vicinissima.Valon Behrami è nato a Titova Mitrovica (ex-Jugoslavia, attualmente Kosovo) nel 1985. Durante l’adolescenza si è trasferito con la famiglia a Stabio, in Svizzera, paese del quale ha acquisito la cittadinanza e che ora rappresenta anche in Nazionale.È cresciuto calcisticamente nelle giovanili del FC Stabio e del Chiasso, per poi passare nel 2000 al Lugano. Ed è proprio con la maglia del Lugano che Behrami, una volta entrato a far parte nell’estate del 2002 della prima squadra, si è messo in luce come talentuoso esterno di centrocampo.

Dopo una sola stagione nella serie B elvetica, Behrami attira su di sé l’attenzione di club prestigiosi quali Liverpool, Inter, Udinese Calcio e Genoa. Alla fine ad avere la meglio sono state proprio queste ultime due società che acquistano in comproprietà il cartellino. Behrami, non ancora pronto per provare l’avventura nella massima serie, passa al Genoa, dove milita nella stagione 2003-2004.

L’anno successivo l’Udinese Calcio cede la propria metà del cartellino e Behrami passa all’Hellas Verona, dove si mette in luce nel campionato di Serie B 2004-2005.

Nell’estate 2005, Valon conquista la Serie A, acquistato per metà dalla Lazio. Nel gennaio 2006, nella sezione invernale del calciomercato, la Lazio ne acquisisce l’intero cartellino dal Genoa. Il costo complessivo del cartellino è stato valutato 5,5 milioni di euro.Il 19 febbraio 2006 segna il suo primo gol in Serie A sul campo dello Stadio Artemio Franchi di Firenze nella partita Fiorentina-Lazio (1-2).

Nel 2007, dopo la partenza di Massimo Oddo al Milan, Behrami si adatta al ruolo di terzino destro della Lazio, dimostrando di poter giocare in più ruoli mantenendo comunque alto il livello di rendimento.

Nella stagione 2007-2008 disputa 32 incontri di cui 22 in campionato, 5 in Champions League e 5 in Coppa Italia. Il 19 marzo 2008 allo scadere del tempo di recupero sigla il gol vittoria nel derby che la S.S. Lazio vince 3-2 sulla A.S. Roma. Delio Rossi gli assegna spesso la posizione di terzino o quella “naturale” di ala e risulta sempre uno dei migliori in campo anche se il rendimento della squadra è altalenante.

Al termine del campionato, a maggio 2008, il giocatore fece sapere di voler esercitare l’articolo 17 della FIFA, clausola contrattuale che permette ai calciatori di rescindere il contratto attraverso il pagamento di una “penale”. Il 23 luglio, invece, rinunciando a suddetto articolo, il giocatore trova un accordo con la squadra inglese del West Ham United firmando un contratto quinquennale da 1.5 milioni di euro. Per questa cessione la Lazio incassa 5 mln di sterline, pari a circa 6,5 mln di euro. Esordisce nel club londinese il 16 agosto 2008 contro il Wigan Athletic e segna il suo primo goal il 23 novembre dello stesso anno contro il Sunderland.

Domenica 1 marzo 2009, durante il match di Premier League contro il Manchester City si infortunia seriamente: il suo ginocchio e la sua caviglia effettuano un’innaturale torsione, mentre i tacchetti restano fissi a terra. Il giocatore sviene e per 5′ viene soccorso in campo, ma è costretto a lasciare il terreno di gioco in barella e con la maschera d’ossigeno applicata al volto. La prima diagnosi parla di un lungo stop e probabile operazione chirurgica.