Calciomercato Roma, l’Unione Sarda: Radja Nainggolan verso la Juve. Ma il Cagliari…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Giugno 2015 11:29 | Ultimo aggiornamento: 10 Giugno 2015 12:12
Radja Nainggolan

Radja Nainggolan

ROMA – “È quasi fatta: scavalcate Inter e Roma, Radja Nainggolan vestirà la maglia della Juve”: a riportare lo scoop, clamoroso, di calciomercato è l’Unione Sarda. La trattativa tra il presidente del Cagliari, Tommaso Giulini, e il dirigente sportivo dei bianconeri, Giuseppe Marotta, scrive l’Unione Sarda, è arrivata a una svolta nella notte tra martedì e mercoledì 10 giugno. Passato dal Cagliari alla Roma nel gennaio 2014, Nainggolan è costato fino ad ora ai giallorossi 3 milioni per il prestito semestrale e 6 milioni per la prima metà del cartellino.

Il Cagliari cederebbe il centrocampista belga alla Juve in cambio di 18 milioni. Non solo. A rafforzare le fila rossoblù arriverebbero Andres Tello, in cessione definitiva, e Federico Mattiello (in prestito).

Il ds del Cagliari Stefano Capozucca, intervistato da LaRoma24.it, ha però smentito l’indiscrezione dell’Unione Sarda.

Nelle ultime ore si parla di un accordo tra voi e la Juventus per Nainggolan?
Sono tutte cavolate. Non voglio nemmeno commentare questa indiscrezione. Non scateniamo casini inutili che tanto non ne vale la pena.
Con Sabatini quando vi rivedrete?
Ci sentiamo intanto e poi ci rivedremo. Volevo chiarire che la Roma comunque non può essere scavalcata, al limite si va alle buste e anche in quel caso, poi chi lo ha detto che i giallorossi dovrebbero perderlo Nainggolan? Ora dico che ci sguazzano tutti dentro in questa vicenda e compaiono nuovi club ogni settimana, prima ho dovuto smentire l’Inter e ora la Juventus. Magari la prossima settimana tocca a qualche altro club straniero.
C’è ancora molta distanza con i giallorossi?
Non è questione di distanza. Ci si sta avvicinando all’acccordo con la Roma piano piano e vediamo cosa succede.
Volete concludere le 3 (Nainggolan, Astori e Ibarbo) operazioni con la Roma tutte insieme o singolarmente?
Adesso pensiamo a fare Nainggolan.